Home » Blog » Libri » Il Cameriere – Matias Faldbakken-Recensione 2022
Il Cameriere - Matias Faldbakken-Recensione 2022

Il Cameriere – Matias Faldbakken-Recensione 2022

Il Cameriere – Matias Faldbakken.Matias Faldbakken (Hobro, Danimarca,1973), oltre a essere anche un quotatissimo artista visivo, è soprattutto uno dei più importanti romanzieri norvegesi di oggi. Figlio di un famoso scrittore e anche fratello di un noto regista, ha studiato pittura .

Faldbakken è anche autore della “Trilogia della misantropia scandinava”, scritta sotto lo pseudonimo di Abo Rasul e salutata soprattutto come uno dei progetti letterari più eccitanti e originali nella narrativa contemporanea. Ha scritto:

Il Cameriere - Matias Faldbakken-Recensione 2022
3/5

TITOLO: Il Cameriere

AUTORE: Matias Faldbakken

GENERE: Narrativa

TRADUZIONE: Margherita Podestà Heir

EDITORE: Mondadori

DATA DI PUBBLICAZIONE: 19 Luglio 2022

PAGINE: 216

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Il Cameriere – Matias Faldbakken

Introduzione

Siamo in un ristorante di lusso di Oslo, The Hills, dove il protagonista svolge il suo lavoro di cameriere. Di lui si sà che non gli piacciono le sorprese o i cambiamenti.

È un uomo quindi che ama la routine che presta il suo servizio in modo poco appariscente. Tutto ciò non gli impedisce anche di osservare e descrivere con attenzione tutto quello che avviene nella sala del ristorante: il comportamento dei clienti abituali, dei suoi colleghi, il volto di Maître….Il ristorante soprattutto è un baluardo della tradizione.

Un giorno,  compare anche una giovane donna bella e dall’aspetto curato, che sconvolge difatti il delicato equilibrio del ristorante .Il cameriere si ritrova improvvisamente anche a commettere piccoli errori, a macchiarsi pure di piccole disattenzioni.

 L’intera facciata in realtà comincia a sgretolarsi e le certezze si dissolvono: a poco a poco si crea infatti un’atmosfera oscuramente minacciosa di accenni e soprattutto di vaghi sospetti. L’impressione sempre più forte è che stia anche per succedere qualcosa: una profanazione, un incidente, forse un’aggressione o uno scoppio di violenza.

Il microcosmo del ristorante fatto di tradizione e stabilità è anche  una potente metafora di una società ammuffita, di un universo elitario che si aggrappa in realtà a vecchi valori in decomposizione.

 

Personaggi Principali

  • Cameriere   Cameriere “The Hills”
  • Maiale           Cliente “The Hills”
  • Signorina     Cliente “The Hills”
  • Edgar             Cliente “The Hills”
  • Anne              Figlia di Edgar
  • Blaise              Cliente “The Hills”
  • Khatarina       Moglie Blaise
  • Tom Sellers    Cliente “The Hills”
  • Johansen       Pianista “The Hills”

Trama

Il ristorante di lusso “The Hills ” risale alla metà dell’Ottocento. Il protagonista nel libro,un Cameriere, ne parla in prima persona. Indossa soprattutto la livrea da cameriere,rimane in attesa, prende ordinazioni, sparecchia.

E’ una persona per di più metodica ed abitudinaria, non gli piacciono i cambiamenti, conosce anche tutti i clienti, i loro orari, il posto dove vogliono sedersi e perfino il cibo che mangiano. E’ un cameriere soprattutto poco appariscente, ma che comunque osserva e descrive inoltre, anche tutto quello che succede nel ristorante, compreso pure il comportamento  di Maître e dei colleghi.

C’è un cliente sessantenne che lui ha soprannominato Maiale che si veste inoltre in modo impeccabile con folti capelli grigi,siede sempre allo stesso tavolo e mangia quasi sempre anche con le stesse persone,Blaise Engelbert e la moglie Katharina.Ma quel giorno aspettano una quarta persona, che non arriva, difatti in questo modo iniziano  a sconvolgersi  le abitudini del cameriere.

Un giorno,  compare come per magia,una giovane donna bella e anche  dall’aspetto curato, che sconvolge in particolare il delicato equilibrio del ristorante .Il cameriere infatti inizia anche a commettere piccoli errori e disattenzioni.

Tom Sellers, Edgar e la piccola Anna, il vecchio Johansen, il pianista del ristorante, Bar Manager, Maître,Vanessa la cameriera, tutti questi personaggi ruotano soprattutto all’interno del libro e formano anche il mondo del ristorante.

 

Il Cameriere – Matias Faldbakken

Conclusione

Il cameriere è anche un romanzo che rappresenta in modo indecifrabile il tramonto di una società e i primi inquietanti indizi di quella che verrà dopo . E’ uno spaccato sul mondo passato, che sta per essere anche soppiantato dal mondo nuovo.

Non mi è piaciuto tanto, ho fatto molta fatica a leggerlo, e non sò se consigliarlo. Ritengo che sia un libro noioso.

Torna in alto