Home » Blog » Libri » Narrativa Italiana » Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024
Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024Aurora Tamigio è nata a Palermo e cresciuta a Milano. Successivamente alla laurea in storia dell’arte contemporanea, ha studiato sceneggiatura cinematografica.

Oggi è copywriter e scrive per aziende del mondo della tecnologia e del design. “Il cognome delle donne” è il suo primo romanzo.

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024
4.5/5

TITOLO: Il Cognome delle Donne

AUTORE: Aurora Tamigio

GENERE: Narrativa

TRADUZIONE:

EDITORE: Feltrinelli

DATA DI PUBBLICAZIONE: 4 Luglio 2023

PAGINE: 416

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024

Introduzione

Saga familiare, iniziata negli anni ’20 del secolo scorso, una storia che parla di emancipazione femminile, che ci parla del  sistema patriarcale che è esistito in quasi tutto il secolo scorso. Di padri padrone che trattano le donne come nullità, che possono essere battute o schiavizzate a loro piacimento.

All’inizio si parla di Rosa, nata in un paesino sulle montagne della sicilia, che non si piega mai del tutto al padre padrone, e anche se viene percossa, non cede.

Scappa con Sebastiano, un’uomo buono, che diventa suo marito, infatti a differenza del padre, non la percuote, ma che con lui scopre un mondo nuovo nella vita di coppia.

La saga continua fino agli anni ’80, tra seconda guerra mondiale, eredità perduta per colpa di una persona inetta, sacrifici ed emancipazione.

Personaggi Principali

  • Rosa Quaranta  Capostipite
  • Sebastiano Quaranta  Marito Rosa
  • Selma  Figlia Rosa
  • Santi Maraviglia  Marito Selma
  • Patrizia  Figlia Selma
  • Lavinia  Figlia Selma
  • Marinella  Figlia Selma

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024

Trama

Selma Quaranta da qualche tempo è sempre a letto.La madre Rosa si sforza di farle bere del brodo, ci sono anche Patrizia, Lavinia e Marinella le figlie,vicino al letto. Ad un tratto il terremoto, e quando tutto si ferma, Selma muore, il 18 Giugno 1970, ha passato 21 anni da Maraviglia.

Rosa la madre, nata in sicilia in un paesino sulle montagne, ha perso la madre da bambina, e Pippo Romito, padre padrone, sovente la picchia. Una volta lo ha fatto talmente forte che è rimasta al letto una settimana, curata da una donna, soprannominata “la Medica” , e da lei riesce a farsi insegnare le erbe.

La Medica  muore nel 1922 e la ragazza non prepara più unguenti, a casa ha troppo da fare, vessata anche dai fratelli, finchè nel 1925 conosce Sebastiano Quaranta, un contadino e scappano insieme. Lei ha sedici anni. Mentre vanno a casa del ragazzo, a San Remo a Castellazzo, si sposano nella  chiesetta di San Girolamo.

Da contadini, diventano osti, ristrutturando un vecchio fienile, a cucinare e fare conti ci pensa Rosa, hanno un figlio Fernando, dopo un pò nasce Donato e dopo alcuni anni nasce Selma.

Selma si sposa e nascono tre bimbe, e il libro continua con la saga familiare fino all’inizio degli anni ’80.

Il Cognome delle Donne-Aurora Tamigio-Recensione 2024

Conclusione

Racconto piacevole, di una saga familiare, tutta al femminile, che inizia nella Sicilia degli anni ’20, con riferimenti al sistema patriarcale che esisteva ancora in quegli anni e di come sia poi cambiato nel corso del tempo, una storia di emancipazione.

Mi ha stupito che una scrittrice  al primo libro abbia scritto una bella storia che  coinvolge e appassiona fino all’ultima pagina.Lo consiglio, è una buona lettura.

Torna in alto