...
Home » Musica

Musica

Ferdinando Gallo Musica

Pink Floyd-The Final Cut

Pink Floyd-The Final Cut-Recensione 2024-A Requiem for the Post War Dream

Pink Floyd-The Final Cut-Dodicesimo album in studio del gruppo pubblicato nel  1983. Il primo titolo provvisorio di The Final Cut era “Spare Bricks”. Un Concept album, con Waters autore di tutti brani, tratta la tematica della guerra, e dedica il disco al padre Eric Fletcher Waters, morto nel 1943. Parla dei sentimenti di Roger alla morte di suo padre ad Anzio, e per esprimere gli orrori degli eventi  per il dominio delle Isole Falkland. E’ in pratica il disco solista di Waters, basta leggere le note di copertina. Roger sta già orientandosi verso una carriera da solista e voleva che Nick e David si limitassero a fare da assistenti ai suoi ambiziosi progetti. Un disco come dice qualcuno, sottovalutato. Sono tra quelli a cui non è piaciuto.Io sarò per sempre legato alla magia di  “The Dark Side of the Moon“. Nel suo libro, “Inside Out” Nick Mason, parla dell’evoluzione di questo disco, delle difficoltà nella realizzazione, dell’egemonia di Waters, ai limiti della megalomania. All’inizio delle registrazioni furono contattati da un fonico italiano di nome Hugo Zuccarelli. Costui sosteneva di avere inventato un nuovo sistema olofonico (dal nome Ringo). Il gruppo era scettico, ma alla fine si è rivelato valido. Mason si offre volontario per catturare i suoni, compreso quello degli aerei Tornado. Alle tastiere non c’è Richard Wright, già estromesso dal bassista nell’album precedente “The Wall” per forti contrasti. E’ anche l’ultimo album in cui Roger fa parte dei Pink Floyd. Ci sarà una battaglia legale con gli altri membri per l’utilizzo del nome, ma Waters perde. La band è costituita da : Roger Waters – basso, voce David Gilmour – chitarra solista, voce Nick Mason – percussioni Lato A The Post War Dream- Inizia con rumore di auto e l’accensione di una radio in macchina, dopo un pò parte il  cantato. Una strofa parla della guerra delle Falkland e della premier inglese Margaret Thatcher. Cosa abbiamo fatto, Maggie, cosa abbiamo fatto? Your Possible Pasts- Brano lento all’inizio, poi cantato da Water con parole in eco. One of the Few- Ticchettio di un orologio, con chitarra acustica in sottofondo, poi intro della voce di Water. The Hero’s Return- Chitarra elettrica, la voce di Roger è graffiante, insieme alla batteria di Mason, sembra un brano di “The Wall” Quando siamo tornati dalla guerra gli stendardiE le bandiere erano appese alla porta di tutti. The Gunner’s Dream- Inizio di voce che parla alla radio, pianoforte e parole sussurranti di Roger. Nell’angolo di qualche campo stranieroL’artigliere stanotte dorme. Paranoid Eyes- Pianoforte e passi, quelli di un reduce che torna a casa, senza speranza per il domani. Hai creduto alle loro storie di celebrità, fortuna e gloria.Adesso sei perso in una foschia di morbida alcolizzata mezza età Lato B Get Your Filthy Hands Off My Desert- Esplosione di una bomba, suono di contrabbasso. Galtieri ha preso la Union Jack.E Maggie, a pranzo un giorno,Ha preso un incrociatore a piene mani.Apparentemente, per fargliela restituire. The Fletcher Memorial Home- Brano registrato in olofonia, inizio di voce e pianoforte, narrazione e voci in sottofondo. Southampton Dock- Chitarra acustica e voce, con in sottofondo qualcuno che ripete le parole di Roger. The Final Cut- La voce di Waters sussurante, poi batteria e chitarra acustica. E se io ti mostro il mio lato oscuroTi prenderai ancora cura di me stanotte?E se apro il mio cuore a teE ti mostro il mio lato debole Not Now John- Voce di Roger e coro, è l’unico brano in cui canta anche Gilmour. Critica alla guerra e a Margaret Thatcher. Dobbiamo mettere in ginocchio gli orsi RussiBeh, forse non gli orsi russiForse gli svedesi.Abbiamo fatto vedere all’ArgentinaAdesso andiamo a far vedere a questiFacci sembrare duriE Maggie non sarebbe compiaciuta? Two Suns in the Sunset- Chitarra acustica con sottofondo di passaggio auto, sembra un’autostrada, e un assolo di sax. nei versi la paura di una nuova guerra mondiale. Due soli nel tramontoPotrebbe essere che la razza umana sia passata Pink Floyd-The Final Cut Roger Waters David Gilmour Nick Mason Pink Floyd-The Final Cut Cover Pink Floyd-The Final Cut Cover Inside Pink Floyd-The Final Cut Lato A The Post War Dream Your Possible Pasts One of the Few The Hero’s Return The Gunner’s Dream Paranoid Eyes Lato B Get Your Filthy Hands Off My Desert The Fletcher Memorial Home Southampton Dock The Final Cut Not Now John Two Suns in the Sunset Pink Floyd-The Final Cut The post war dream Tell me true, tell me why, was Jesus crucifiedIs it for this that Daddy died?Was it for you? Was it me?Did I watch too much T.V.?Is that a hint of accusation in your eyes?If it wasn’t for the nips Being so good at building shipsThe yards would still be open on the clyde.And it can’t be much fun for themBeneath the rising sunWith all their kids committing suicide.What have we done, Maggie what have we done?What have we done to England?Should we shout, should we scream“What happened to the post war dream?”Oh Maggie, Maggie what have we done?     Il sogno del Dopo Guerra Dimmi la verità, dimmi perché, Gesù è stato crocifissoÈ per questo che Papà è morto?Sei stato tu? Sono stato io?Ho guardato troppa televisione?È un accenno di accusa nei tuoi occhi?Se non è stato per il pizzicotto Essendo così bravo a costruire naviI cantieri sarebbero ancora aperti sul ClydeE non può essere tanto divertente per loroSotto il sole che sorgeCon tutti i loro bambini che tentano il suicidio.Cosa abbiamo fatto, Maggie, cosa abbiamo fatto?Cosa abbiamo fatto all’Inghilterra?Dovremmo sbraitare, dovremmo gridare“Cosa è successo al sogno del dopoguerra?”Oh Maggie, Maggie cosa abbiamo fatto? Your possible pasts They flutter behind you your possible pasts, Some bright-eyed and crazy, some frightened and lost.A warning to anyone still in command“Ranks! Fire!”Of their possible future, to take care.In derelict sidings the poppies entwineWith cattle trucks lying in wait for the next time. Do you remember me? How we used to be?Do you think we should be closer? She stood in the doorway, the ghost of a smileHaunting

Pink Floyd-The Final Cut-Recensione 2024-A Requiem for the Post War Dream Leggi tutto »

Genesis-The Lamb Lies Down on Broadway

Genesis-The Lamb Lies Down on Broadway-Recensione 2024-Ultimo Album con Peter Gabriel

Genesis-The Lamb Lies Down on Broadway-Sesto Album in studio del gruppo, pubblicato nel 1974. Sono grandi esponenti del Rock Progressive, insieme agli Yes, Emerson Lake & Palmer, King Crimson. Il primo doppio album del gruppo, un concept album, l’ultimo con alla voce Peter Grabriel che di li a poco abbandona il gruppo. Da qualcuno è considerato come l’album di rock progressivo per eccellenza, Gabriel ha voluto il  controllo totale  sui testi e sul concetto dell’album. L’album è di gran lunga il loro sforzo più grande, The Lamb Lies Down on Broadway, racconta la storia di un teppista di strada di New York, che potrebbe essere l’alter ego di Peter.  Considerato come l’apice del loro percorso musicale, dovuto anche al coinvolgimento di Brian Eno, responsabile soprattutto della manipolazione della voce di Gabriel. La copertina cambia rispetto alle precedenti, ci sono fotografie in bianco e nero di Rael, il protagonosta della storia,  su uno sfondo bianco e con un nuovo logo dei Genesis. All’interno della copertina, viene riporta la traduzione in italiano dei testi fatta da Armando Gallo, che con i Genesis ha collaborato fino al 1980. La band è costituita da : Peter Gabriel – Voce Steve Hackett – Chitarra  Michael Rutherford – Basso Tony Banks – Tastiere Phil Collins – Batteria Lato 1 L’Agnello si sdraia a Broadway Un’apertura   che si sviluppa intorno al pianoforte di Tony Banks. Descrive la mattina di un ragazzo portoricano di Manhattan. Fa parte di una gang ed entra nella metropolitana con una bomboletta spray che usa per graffittare i muri. Lui si vede come il migliore. Vola sul parabrezza Un brano che dura poco, Peter canta Real che è a Times Square e si paragona ad una mosca, in attesa del parabrezza di un’auto che arriva. Melodia di Broadway del 1974 In questo brano Brian Eno modifica la voce di Peter, per distinguere la narrazione e utilizzare delle rime che si basano su figure iconiche. Salve Bozzolo Una ballata molto melodica guidata dalla chitarra di Hackett, con la voce di Gabriel modificata da Eno. Rael è stato catturato e si chiede dove si trovi e quale può essere il suo destino. C’è un assolo di flauto di Peter, con il pianoforte di Banks che riempie il brano . Nella gabbia Il brano si apre con il suono del  basso che sembra il battito del cuore. Una  strofa iniziale, poi l’organo di Banks aumenta d’intensità e la batteria di Phil accompagna la canzone. Rael si  trova in trappola in una gabbia e si sente disperato. Vede suo fratello John fuori ma non riesce ad  attirare la sua attenzione. Poi la  gabbia si dissolve e il corpo di Rael inizia a girare. Il sintetizzatore in stile funky di Banks, conclude con uno dei suoi assoli. La grande parata dell’Impacchettamento senza vita Un brano  guidato dal pianoforte, con la voce di Gabriel modificata. Descrive il luogo in cui Rael si è ritrovato, un posto in cui alcuni abitanti di Manhattan sono detenuti, mentre le loro vite vengono predeterminate per garantire il “giusto equilibrio”. Lungo la strada, vede suo fratello, insieme ad alcuni membri della banda.Ha paura per la sua vita, scappa dalla sala, e inizia a pensare alla vita che si è lasciato alle spalle. Lato 2 Di ritorno a N.Y.C. Nuovamente l’effetto di battito cardiaco eseguito al basso, apre questo brano. Gabriel sembra gridare sopra il suono ripetitivo di un sintetizzatore. Nella canzone Rael si descrive come un duro e racconta le sue esperienze nelle strade di Manhattan. Nonostante questo, si trova a coccolare un porcospino addormentato. Cuore senza peli Un breve ma bellissimo brano strumentale. Il cuore  di Rael viene rasato a zero al suono di questa musica e poi sostituito nel suo corpo, dove inizia a battere più velocemente. Battendo il tempo La canzone racconta i tentativi di Rael di mettere in pratica tutto ciò che ha letto sul sesso con una ragazza vera. Tutto inutile, ovviamente, visto che la ragazza alla fine rifiuta le sue avances. A carponi sul Tappeto Una  canzone lenta con inizio di tastiere di Banks, mentre Peter sussurra le parole. Rael si ritrova ora in un altro corridoio, dove gli abitanti si sforzano di  raggiungere la rampa di scale in fondo. Tuttavia, egli è in grado di muoversi più liberamente rispetto agli striscianti e così si fa strada verso la porta in cima alle scale. La camera delle 32 porte  La canzone  si apre con il Mellotron e la chitarra . Ci sono molti cambi di tempo, con un ritmo iniziale veloce che scende fino a una parte lenta e tranquilla, con la voce di Gabriel che sembra provenire da un luogo cupo. Rael cerca di capire di chi può fidarsi, si è ritrovato in una camera dove ci sono trentadue porte, ma solo una lo lascerà uscire. Lato 3 Candida Lilith  Rael si imbatte in una donna cieca dalla pelle pallida che è in grado di guidarlo fuori dalla camera. Lei lo guida in un’altra grotta, e lui dovrà aspettare lì. La sala d’attesa  Brano strumentale, suoni distorti e tenebrosi. Un’interpretazione della  paura di Raels mentre aspetta  nella grotta. Alla fine, si fa prendere dal panico e lancia un sasso in un tunnel illuminato, e sente un rumore di vetri che si rompono . A ogni modo  Pianoforte di Banks,  Gabriel canta il testo allungato.La canzone contiene anche un assolo di chitarra e le tastiere di Banks, come al solito meravigliose. Rael si trova bloccato in un’altra caverna e inizia ad accettare che sta per morire. Ecco che arriva l’anestesista soprannaturale E’ il travestimento che la Morte indossa, quando si avvicina a Rael portando con sé un cilindro da cui gli soffia un gas misterioso in faccia, prima di andarsene. Le Lamia Una canzone  maestosa, e con una melodia che sembra uscita da Nursery Cryme. Il pianoforte di Tony Banks  fa sognare, c’è un assolo di chitarra di Hackett, intervallato dal flauto di Gabriel. Rael è ancora vivo, segue un profumo e raggiunge una piscina dove viene

Genesis-The Lamb Lies Down on Broadway-Recensione 2024-Ultimo Album con Peter Gabriel Leggi tutto »

Big Country- The Seer

Big Country- The Seer-Recensione 2024

Big Country- The Seer-E’ il terzo album in studio della band Scozzese Big Country, pubblicato nel 1986. Anche se il gruppo si forma  in Scozia nel 1981, nessuno di loro è scozzese. Il loro suono è ispirato alla musica popolare, e i suoni vengono riprodotti con le chitarre elettriche. Il gruppo verso la fine degli anni ’80 inizia a perdere smalto e idee e continua fino al 2000. Poi si sciolgono. Il cantante Stuart Adamson si suicida nel 2001. Nel 2007 i vecchi componenti si riuniscono per un tour, e a oggi, la band continua con un nuovo bassista, e un nuovo cantante. Dischi pubblicati The Crossing  1983 Steeltown  1984 The Seer  1986 Peace in Our Time  1988 No Place Like Home  1991 The Buffalo Skinners  1993 Why the Long Face?  1995  Driving to Damascus  1999 The Seer, si avvale della collaborazione di Kate Bush, nella prima canzone dell’album, “Look Away” in un duetto con Adamson. Nei brani “Eiledon” e “Remembrance Day” ha contribuito ai cori “June Miles-Kingston“. La band è costituita da : Stuart Adamson – voce, chitarra Bruce Watson – chitarra Tony Butler – basso Mark Brzezicki – batteria Big Country- The Seer Stuart Adamson Bruce Watson Tony Butler Mark Brzezicki Big Country- The Seer Cover Front Cover Back Big Country- The Seer Inner Front Inner Back Big Country- The Seer Lato 1 Look Away The Seer (featuring Kate Bush) The Teacher I Walk the Hill Eiledon Big Country- The Seer Lato 2 One Great Thing Hold the Heart Remembrance Day Red Fox Sailor Ho inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano. (Sono state tradotte con un traduttore per PC). Tutti i diritti e il copyright sono dei Big Country © e dei rispettivi autori. Big Country- The Seer Look Away This time we run, this time we hideThis time we draw on all the fire we have insideWe need some time to find a placeWhere I can wipe away the madness from your face Our name is out, our name is knownOur name is everywhere but who knows where we’re flownI never meant to kill a manBut I will show you how to live like no one ever can So look away, look awayHide your eyes from the land where I lie coldLook away, look awayFrom the lies in the stories that were toldLook away, look awayFrom the love that I hide way down deep in my soul I met you wild in a snowed up townWhen I was waiting tied and bound to be sent downThen I broke loose, you weren’t aroundSo I raised banks and trains until I tracked you down Now look away, look awayHide your eyes from the land where I lie coldLook away, look awayFrom the lies in the stories that were toldLook away, look awayFrom the love that I hide way down deep in my soul You followed me, when I said noYou lay with me when there was nowhere safe to goWe made some friends, but now it’s doneI always knew that we would never find the sun So look away, look awayHide your eyes from the land where I lie coldLook away, look awayFrom the lies in the stories that were toldLook away, look awayFrom the love that I hide way down deep in my soul Now look away, look awayHide your eyes from the land where I lie coldLook away, look awayFrom the lies in the stories that were toldLook away, look awayFrom the love that I hide way down deep in my soul Guarda lontano Questa volta scappiamo, questa volta ci nascondiamoQuesta volta attingiamo a tutto il fuoco che abbiamo dentroAbbiamo bisogno di un po’ di tempo per trovare un postoDove posso spazzare via la follia dal tuo viso Il nostro nome è uscito, il nostro nome è conosciutoIl nostro nome è ovunque ma chissà dove stiamo volandoNon ho mai avuto intenzione di uccidere un uomoMa ti mostrerò come vivere come nessuno potrà mai fare Quindi distogli lo sguardo, distogli lo sguardoNascondi i tuoi occhi dalla terra dove giaccio freddoGuarda lontano, guarda lontanoDalle bugie nelle storie che sono state raccontateGuarda lontano, guarda lontanoDall’amore che nascondo nel profondo della mia anima Ti ho incontrato selvaggio in una città innevataQuando aspettavo legato e destinato a essere mandato giùPoi mi sono scatenato, tu non c’eriCosì ho cercato banche e treni finché non ti ho rintracciato Adesso distogli lo sguardo, distogli lo sguardoNascondi i tuoi occhi dalla terra dove giaccio freddoGuarda lontano, guarda lontanoDalle bugie nelle storie che sono state raccontateGuarda lontano, guarda lontanoDall’amore che nascondo nel profondo della mia anima Mi hai seguito, quando ho detto di noGiacivi con me quando non c’era nessun posto sicuro dove andareCi siamo fatti degli amici, ma ora è tutto finitoHo sempre saputo che non avremmo mai trovato il sole Quindi distogli lo sguardo, distogli lo sguardoNascondi i tuoi occhi dalla terra dove giaccio freddoGuarda lontano, guarda lontanoDalle bugie nelle storie che sono state raccontateGuarda lontano, guarda lontanoDall’amore che nascondo nel profondo della mia anima Adesso distogli lo sguardo, distogli lo sguardoNascondi i tuoi occhi dalla terra dove giaccio freddoGuarda lontano, guarda lontanoDalle bugie nelle storie che sono state raccontateGuarda lontano, guarda lontanoDall’amore che nascondo nel profondo della mia anima Big Country- The Seer The Seer Long ago I heard a tale I never will forgetThe time was in the telling on the bank the scene was setThe sky was rolling blindly on, the daylight had not goneShe washed her hair among the stones and saw what was to come All this will passThere will be blood among the corn and heroes in the hillsBut there is more to come my boy before you’ve had your fillMen will come and rape the soil as though it were their ownAnd they will bathe their feet in oil as I have bathed my ownAll this will pass All things must comeJust as I tell you hereStones will stand together as if searching for the starsAnd all come crashing down

Big Country- The Seer-Recensione 2024 Leggi tutto »

Led Zeppelin II-Recensione 2024-Secondo Album del Leggendario Gruppo

Led Zeppelin II-Recensione-Secondo Album in studio per il gruppo nato dalle ceneri degli Yardbirds.Viene pubblicato il 22 ottobre 1969, pochi mesi dopo l’uscita del loro primo Album Led Zeppelin I. Incomincia da questo album a delinearsi veramente l’anima del gruppo. Le canzoni vengono scritte durante il lungo tour che li ha portati intorno al mondo, è un periodo in cui la Band  non ha riposo. In questo disco possiamo trovare la leggendaria Whole Lotta Love una delle canzoni più famose che li ha portati nell’olimpo del rock, insieme alla bellissima e potente canzone strumentale “Moby Dick“. La band è costituita da : Robert Plant – Voce Jimmy Page – Chitarra John Paul Jones – Basso John Bonham  (Bonzo)– Batteria Led Zeppelin II-Recensione Robert Plant Jimmy Page John Paul Jones John Bonham Led Zeppelin II-Recensione Cover Cover Inside Led Zeppelin II-Recensione Lato A Whole Lotta Love  What Is and What Should Never Be  The Lemon Song  Thank You Lato B Heartbreaker Living Loving Maid (She’s Just a Woman) Ramble On Moby Dick Bring It on Home Ho inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano. (Sono state tradotte con un traduttore per PC). Tutti i diritti e il copyright sono dei Led Zeppelin © e dei rispettivi autori. Led Zeppelin II-Recensione Whole lotta love You need coolingBaby I’m not foolingI’m gonna send yaBack to schooling A-way down insideA-honey you need itI’m gonna give you my loveI’m gonna give you my love Want to whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta love You’ve been learningUm baby I been learningAll them good times baby, babyI’ve been year-yearning A-way, way down insideA-honey you need-ahI’m gonna give you my love, ahI’m gonna give you my love, ah oh Whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta love You’ve been coolingAnd baby I’ve been droolingAll the good times, babyI’ve been misusing A-way, way down insideI’m gonna give ya my loveI’m gonna give ya every inch of my loveI’m gonna give ya my love Hey!Alright! Let’s go! Whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta loveWant to whole lotta love Way down insideWoman, you need, yeahLove My, my, my, myMy, my, my, myLordShake for me girl I wanna be your backdoor manHey, oh, hey, ohHey, oh, hey, ohOohOh, oh, oh, oh Cool, my, my babyA-keep it cooling babyA-keep it cooling babyAh-keep it cooling babyAh-keep it cooling babyAh-keep it cooling baby Un sacco di amore Hai bisogno di raffreddartiPiccola non sto giocandoTi rimanderòA scuola Davvero giù dentroTesoro ne hai bisognoTi darò il mio amoreTi darò il mio amore Voglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amore Hai imparatoUm piccola ho imparatoTutti i loro bei tempi piccolaSono stato desideroso per anni Davvero giù dentroTesoro nei hai bisognoTi darò il mio amore, ahTi darò il mio amore ah oh Voglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amore Ti sei raffreddataE piccola io ho sbavatoTutti i bei tempi, piccolaDi cui ho abusato Davvero giù dentroTesoro nei hai bisognoTi darò il mio amore, ahTi darò il mio amore ah oh Ehi!Bene! Andiamo! Voglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amoreVoglio un sacco di amore Molto giù dentroDonna, ne hai bisogno, sìAmore Mio, mio, mio, mioMio, mio, mio, mioGesùScuoti per me ragazza Voglio essere il tuo clandestinoEhi, oh, ehi, ohEhi, oh, ehi, ohOohOh, oh, oh, oh Raffreddati, mia, piccola miaContinua a raffreddarti piccolaContinua a raffreddarti piccolaAh continua a raffreddarti piccolaAh continua a raffreddarti piccolaAh continua a raffreddarti piccola What is and what should never me And if I say to you tomorrow Take my hand, child come with meIt’s to a castle I will take youWhere what’s to be, they say will be Catch the wind, see us spinSail away leave todayWay up high in the sky, hey, whoaBut the wind won’t blowYou really shouldn’t goIt only goes to showThat you will be mineBy takin’ our time, ooh And if you say to me tomorrowOh what fun it all would beThen what’s to stop us, pretty babyBut what is and what should never be Catch the wind, see us spinSail away, leave todayWay up high in the sky, hey whoaBut the wind won’t blowYou really shouldn’t goOnly goes to showThat you will be mineBy takin’ our time, ooh So if you wake up with the sunriseAnd all your dreams are still as newAnd happiness is what you need so badGirl, the answer lies with you, yeah Catch the wind, see us spinSail away, leave todayWay up high in the sky, hey whoaBut the wind won’t blowYou really shouldn’t goOnly goes to showThat you will be mineBy takin’ our time, ooh Hey, ohOh the wind won’t blow and we really shouldn’t goAnd it only goes to show-ow-owCatch the wind, we’re gonna see it spinWe’re gonna sail, little girlDo do do, bop bop a do-ohMy my my my my my my yeahEverybody I know seems to know me wellBut does anybody know I’m gonna move like hellBaby, baby, baby, baby, baby, baby, oh, LordBaby, baby, baby, oh, right now, yeahNo, no, no, no, no, come on, now     Che cosa è e che cosa non dovrebbe mai essere E se domani ti dicoPrendimi la mano, bimba vieni con meÈ in un castello dove ti porteròDove quello che è, dicono che sarà Prendi il vento, vedi che giriamoSalpa, vattene oggiAlto nel cielo, ehi, whoaMa il vento non soffieràDavvero non dovresti andareDimostra soloChe sarai miaPrendendo il nostro tempo E se domani mi dici di noOh che divertimento sarebbe tutto quantoAllora cosa ce lo impedisce, cara bimbaMa che cos’è e cosa non dovrebbe mai essere Prendi il vento, vedi che giriamoSalpa, vattene oggiAlto nel cielo, ehi, whoaMa il vento non soffieràDavvero non dovresti andareDimostra soloChe sarai miaPrendendo il nostro tempo Allora se ti svegli con la luce del soleE tutti i tuoi sogni sono

Led Zeppelin II-Recensione 2024-Secondo Album del Leggendario Gruppo Leggi tutto »

Tangerine Dream-Poland

Tangerine Dream-Poland-The Warsaw Concert-Recensione 2024

Tangerine Dream-Poland-Quinto album Live del gruppo, un doppio  registrato a Warsavia il 10 Dicembre 1983. I Tangerine Dream sono un gruppo di musica elettronica tedesco che si è formato nel 1967. Band iconica e pionieristica per la musica elettronica spaziale cosmica, il krautrock. Sono stati tra i primi nell’utilizzo dei sintetizzatori. La prima formazione che incide Electronic Meditation è formata da :Edgar Froese-Klaus Schulze-Conrad Schnitzler Ma è dal secondo album, Alpha Centauri, che vede l’uso massiccio di sintetizzatori, anche se il flauto e l’organo hanno ancora il loro peso. E’ adesso che la vera identità del gruppo inizia a venire fuori, la musica elettronica e il cosmorock. Cambiano anche i componenti,e ce ne saranno anche altri nel corso degli anni, ad eccezione di Froese  che è l’unico fino al 2015 anno della sua morte, che è fisso nel gruppo. Tangerine Dream-Poland-Il disco L’album Poland è un doppio album composto da materiale inedito, è una composizione continua, in cui le facciate degli LP, sono divise in circa 20 minuti. E’ un’album dei Tangerine Dream, composto da musiche che loro hanno suonato in due concerti allo Ice Stadium di Varsavia il 10 dicembre 1983: uno al pomeriggio e un’altro la sera stessa. L’album originale Poland comprende una sessione complessiva di circa 80 minuti divisa in quattro tracce. Successivamente l’album è stato ristampato in un CD singolo, e per  farlo  stare, i brani sono stati accorciati di circa 25 minuti. Non c’e la traccia Tangent, e il brano Barbakane è stato tagliato. Per avere tutto il materiale completo , bisogna aspettare le uscite, tedesche e americane, dove il materiale viene pubblicato in doppi CD. Solo in anni recenti, nel 2011 viene ripubblicato tutto il materiale completo su due CD. La Band è costituita da Edgar Froese Chris Franke Johannes Schmoelling Edgar Froese Chris Franke Johannes Schmoelling Tangerine Dream-Poland Cover Cover Inside 1 2 3 4 Tangerine Dream-Poland A Poland B Tangent  C Barbakane  D Horizon

Tangerine Dream-Poland-The Warsaw Concert-Recensione 2024 Leggi tutto »

The Alarm-Declaration-Recensione 2024

The Alarm-Declaration-Recensione 2024

The Alarm-Declaration-Recensione 2024-Primo Album in studio per il gruppo rock,originario del Galles. La loro carriera inizia musicale nel 1981 e finisce nel 1991, quando Mike Peters decide di uscire dalla band, per intraprendere la carriera solista. In questo arco di tempo, incidono  cinque Album. Declaration (1984) Strength (1985) Eye of the Hurricane (1987) Change (1989) Raw (1991) In seguito Mike Peters,  ha nuovamente rifondato il  gruppo, con il nome “The Alarm”, ma dei vecchi compagni, non c’è nessuno. Dave Sharp, il chitarrista,  nel 2008 ha fondato un nuovo gruppo con il nome di “AOR – Spirit of The Alarm”. Degli altri componenti, Eddie Macdonald, ha formato una nuova band chiamata Smalltown Glory. Di Nigel Buckle “Twist”, si hanno pochissime notizie. Ha suonato il 27 Ottobre 2018 a San Francisco con Mike Peters due brani live: “We Are The Light” e “Sold Me Down The River”   Questo disco, Declaration, è stato pubblicato il 13 febbraio 1984. La Band è così composta: Mike Peters – Voce, chitarra Dave Sharp – Chitarra Eddie MacDonald – Basso Nigel Buckle “Twist” – Batteria The Alarm-Declaration-Recensione 2024 The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Cover Front Cover Back The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Cover Inside Cover Inside Testi The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Lato A Declaration Marching On Where Were You Hiding When the Storm Broke? Third Light Sixty Eight Guns We Are the Light The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Lato B Shout to the Devil Blaze of Glory Tell Me The Deceiver The Stand (Prophecy) Howling Wind The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Ho inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano. (Sono state tradotte con un traduttore per PC). Tutti i diritti e il copyright sono dei The Alarm © e dei rispettivi autori. The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Lato A Declaration Take this song of freedomPut it on and arm yourself for the fightOur hearts must have the courageTo keep on marching on and on  DichiarazionePrendi questa canzone di libertàIndossalo e armati per la battagliaI nostri cuori devono avere il coraggioPer continuare a marciare ancora e ancora The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Marching On Well,There’s a young boy standingStaring at the worldYou know he can’t control his angerYou can see it in his eyesHe’s gonna smash the windowHe’s gonna tear down the wallsHey mister you don’t understand itTake a look at it through my eyesThese are the kids they’re powerlessSo you tell them soThese are the kids they’re powerfulDon’t say you haven’t been told And we’ll goMARCHING ONHear our sound hear our voiceWe’re growing strongerAnd we’ll goMARCHING ONWe’re not alone and we’re keeping on, we’reMARCHING ON Take a walk round your city wallsBefore it all comes downTumbling downTake a walk down any streetYou’re gonna feel the stares of us allAnd can you feel it burning Shame is what it’s calledYou’d better look at what you have createdAnd think of all the people who hate youThese are the people that made youWhen you said you cared for us allThese are the people who’ll break youGet prepared for the fall And we’ll goMARCHING ONHear our sound hear our voiceWe’re growing strongerAnd we’ll goMARCHING ONWe’re not alone and we’re keeping on, we’reMARCHING ON We’re the young who stand upWe must never be silencedWe’ve gotta speak up nowFor all our sakesAnd lift our voices higherLet’s sing our songKeep on marching marchingAnd never forgetAbout the power on the right sideFights the power on the leftWe have got to stand togetherForget the east and west‘Cause there’s another voice crying in the ghettoAnother mouth to feedAnother heart beating in the ghettoAnother soul to set free And we’ll goMARCHING ONHear our sound hear our voiceWe’re growing strongerAnd we’ll goMARCHING ONWe’re not alone and we’re keeping on, we’re goingMARCHING ON Keep on MARCHING, MARCHING, MARCHING ONLift up your voices higher MARCHING, MARCHING, MARCHING ON Lift up your voices nowAnd sing this song MARCHING, MARCHING, MARCHING ON Cause our hearts must have the courageTo keep onMARCHING ON     Marciando avanti Beh, c’e’ un ragazzino in piediFissando il mondoSai che non riesce a controllare la sua rabbiaPuoi vederlo nei suoi occhiSpaccherà la finestraAbbatterà i muriEhi, signore, non lo capisciGuardatelo attraverso i miei occhiQuesti sono i ragazzi, sono impotentiQuindi diglielo tuQuesti sono i ragazzi che sono potentiNon dire che non ti è stato detto E andremoMARCIANDO AVANTIAscolta il nostro suono, ascolta la nostra voceStiamo diventando più fortiE andremoMARCIANDO AVANTINon siamo soli e andiamo avanti, lo siamoMARCIANDO AVANTI Fai una passeggiata attorno alle mura della tua cittàPrima che tutto crolliCadendoFai una passeggiata per qualsiasi stradaSentirai gli sguardi di tutti noiE riesci a sentirlo bruciare? Vergogna è come si chiamaFaresti meglio a guardare ciò che hai creatoE pensa a tutte le persone che ti odianoQueste sono le persone che ti hanno creatoQuando hai detto che ti prendevi cura di tutti noiQueste sono le persone che ti spezzerannoPreparati per l’autunno E andremoMARCIANDO AVANTIAscolta il nostro suono, ascolta la nostra voceStiamo diventando più fortiE andremoMARCANDO AVANTINon siamo soli e andiamo avanti, lo siamoMARCIANDO AVANTI Siamo i giovani che si alzanoNon dobbiamo mai essere messi a tacereDobbiamo parlare adessoPer il bene di tutti noiE alziamo la nostra voce più in altoCantiamo la nostra canzoneContinua a marciare, marciaE non dimenticare maiRiguardo al potere sul lato destroCombatte il potere a sinistraDobbiamo restare unitiDimentica l’est e l’ovestPerché c’è un’altra voce che piange nel ghettoUn’altra bocca da sfamareUn altro cuore che batte nel ghettoUn’altra anima da liberare E andremoMARCIANDO AVANTIAscolta il nostro suono, ascolta la nostra voceStiamo diventando più fortiE andremoMARCIANDO AVANTINon siamo soli e andiamo avanti, andiamo avantiMARCIANDO AVANTI Continua a MARCIARE, MARCIARE, MARCIARE CONTINUAAlza la tua voce più in alto MARCIARE, MARCIARE, MARCIARE CONTINUA Alzate la voce adessoE canta questa canzone MARCIARE, MARCIARE, MARCIARE CONTINUA Perché i nostri cuori devono avere il coraggioPer continuareMARCIANDO AVANTI The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Where Were You Hiding When the Storm Broke? Born into a war and peaceForced to choose between a right and wrongEach man kills the thing he lovesFor better or for worseFace to face with a ragged truthMixed up and torn in twoAnd turned your back on the only thingThat could save you from yourself WHERE

The Alarm-Declaration-Recensione 2024 Leggi tutto »

Alpha Centauri-Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024

Alpha Centauri-Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024

Alpha Centauri-Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024-I Tangerine Dream sono un gruppo di musica elettronica tedesco che si è formato nel 1967. Band iconica e pionieristica per la musica elettronica spaziale cosmica, il krautrock. Sono stati tra i primi nell’utilizzo dei sintetizzatori. La prima formazione che incide Electronic Meditation è formata da :Edgar Froese-Klaus Schulze-Conrad Schnitzler Ma è dal secondo album,Alpha Centauri, che vede l’uso massiccio di sintetizzatori, anche se il flauto e l’organo hanno ancora il loro peso. E’ adesso che la vera identità del gruppo inizia a venire fuori, la musica elettronica e il cosmorock. Cambiano anche i componenti,e ce ne saranno anche altri nel corso degli anni, ad eccezione di Froese  che è l’unico fino al 2015 anno della sua morte, che è fisso nel gruppo. Questo doppio Album raccolta del 1976, racchiude sia il secondo album del gruppo pubblicato nel 1971 Alpha Centauri, sia il quarto album Atem, pubblicato nel 1973. Alpha Centauri La band è costituita da : Edgar Froese – chitarra, basso , organo elettrico, voceChris Franke –  percussioni, flauto sintetizzatore EMS VCS3Steve Schroyder – organo Hammond, organo farfisa, voce, macchine per l’eco OspitiUdo Dennebourg flauto e voceRoland Paulyck sintetizzatore EMS VCS3 Edgar Froese Steve Schroyder Chris Franke Alpha Centauri-Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024 Cover Cover Inside Alpha Centauri-Tangerine Dream-Recensione 2024 Lato 1–Alpha Centauri Sunrise in the third system Fly and Collision of Comas Sola Lato 2–Alpha Centauri Alpha Centauri Alpha Centauri-Tangerine Dream-Recensione 2024 Nuovo cambio di musicista all’interno del gruppo per il  quarto disco dei Tangerine Dream Atem La band è costituita da : Edgar Froese – mellotron, chitarra, organo, voceChristopher Franke – organo elettrico, EMS VCS3, percussioni, vocePeter Baumann – organo, EMS VCS3, pianoforte   Edgar Froese Peter Baumann Chris Franke Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024 Lato 1–Atem Atem Lato 2–Atem Fauni-Gena Circulation of Events Wahn

Alpha Centauri-Atem-Tangerine Dream-Recensione 2024 Leggi tutto »

Led Zeppelin I-Recensione 2024-Primo Album del Leggendario Gruppo

Led Zeppelin I-Recensione 2024-Primo Album in studio per il gruppo nato dalle ceneri degli Yardbirds.Viene pubblicato il 12 Gennaio 1969. Gli Zeppelin sono un gruppo che ha segnato un’epoca, dei giganti della musica Rock. Per la copertina ci sono stati problemi fin da subito. La band aveva un’immagine identificabile nello Zeppelin, e nella copertina, una fotografia dell’esplosione dell’Hindenburg nel 1937 su una stazione navale nel New Jersey che precipitava. Inoltre poi, anche  i discendenti del conte Ferdinand von Zeppelin, l’industriale tedesco che costruì il dirigibile, si opponevano all’uso del nome di famiglia. Altro problema è stato, che il gruppo non ha mai menzionato nei crediti alcuni autori dei brani cantati, per questo ci sono state battaglie legali. La band è costituita da : Robert Plant – Voce Jimmy Page – Chitarra John Paul Jones – Basso John Bonham  (Bonzo)– Batteria Led Zeppelin I-Recensione 2024 Led Zeppelin I-Recensione 2024 Good Times, Bad Times –Brano potente, che il gruppo non ha quasi mai eseguito dal vivo, La batteria di Bonzo, gli assoli di Page, la potente voce di Plant uniti al grande riff di basso di Jones, ne fanno un brano molto vigoroso e forte. Babe I’m Gonna Leave You-Chitarra acustica in primo piano, con all’inizio la voce quasi sussurrante di Plant che  poi esplode in un potente e gorgheggiante canto.Il tambureggiare della batteria di Bonzo e il basso di Jones che accompagna, ne fanno un brano struggente. You Shook Me –Un brano decisamente lento, non ha quel ritmo potente di altri brani. Assolo di tastiere e di armonica con la voce di Plant cantilenante. Alla fine, un duetto voce urlata e chitarra. Dazed and Confused-Inizio di Basso martellante, con la voce potente di Plant e un’assolo di Page. Poi arriva l’esplosione con Bonzo martellante sulla batteria, con il duetto chitarra distorta e voce gemente. Nuovamente basso, batteria e chitarra con riff potentissimi.In questo brano, Page suona la chitarra con un’archetto da violino. Nell’album “The Song Remains the Same” il brano viene dilatato fino a 26 minuti e 53 secondi. Your Time Is Gonna Come-Tastiere d’organo iniziali di Jones, batteria e chitarra acustica, con Plant che canta in coro,il ritornello “Your Time Is Gonna Come”. Black Mountain Side –Brano strumentale, chitarra acustica in prevalenza, con accompagnamento di tamburi a percussione, i Tabla , suonati dal musicista indiano, nato in  Kenia “Viram Jasani”.Il brano sembra influenzato da musica indiana o araba. Communication Breakdown –Potente riff iniziale con la voce urlante e gorgheggiante di Plant. I Can’t Quit You Baby –Cover di un brano blues, How Many More Times-Inizio di basso martellante e chitarra distorta, l’accompagnamento della batteria  ed entra poi prepotentemente la voce di Plant, che in questo brano raggiunge delle estensioni vocali grandiose. Volutamente sul disco, la durata del brano è scritto che è di 3.30 minuti. In realtà dura più di 8 minuti, questo a causa del fatto che a quei tempi nessuna radio avrebbe passato pezzi lunghi così. Led Zeppelin I-Recensione 2024 Cover Front Cover Back Led Zeppelin I-Recensione 2024 Lato A Good Times, Bad Times Babe I’m Gonna Leave You You Shook Me  Dazed and Confused Lato B Your Time Is Gonna Come Black Mountain Side Communication Breakdown  I Can’t Quit You Baby How Many More Times Led Zeppelin I-Recensione 2024 Ho inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano. (Sono state tradotte con un traduttore per PC). Tutti i diritti e il copyright sono dei Led Zeppelin © e dei rispettivi autori. Led Zeppelin I-Recensione 2024 Good times, bad times In the days of my youth I was told what it was to be a manNow I’ve reached the ageI’ve tried to do all those things the best I canNo matter how I tryI find my way to do the same old jam Good times, bad timesYou know I had my shareWhen my woman left homeWith a brown eyed manWell, I still don’t seem to care Sixteen I fell in loveWith a girl as sweet as could beOnly took a couple of daysTill she was rid of meShe swore that she would be all mineAnd love me till the endWhen I whispered in her earI lost another friend Good times, bad timesYou know I had my shareWhen my woman left homeWith a brown eyed manWell, I still don’t seem to care Good times, bad timesYou know I had my shareWhen my woman left homeWith a brown eyed manWell, I still don’t seem to care I know what it means to be aloneI sure do wish I was at homeI don’t care what the neighbors sayI’m gonna love you each and every dayYou can feel the beat within my heartRealize, sweet babe, we ain’t ever gonna part Tempi felici tempi difficili Nei giorni della mia giovinezza Mi è stato detto cosa significava essere un uomoAdesso ho raggiunto l’etàHo provato a fare tutte queste cose nel miglior modo possibileNon importa quanto ci provoTrovo il mio modo di fare la stessa vecchia marmellata Tempi felici tempi difficiliSai che ho avuto la mia parteQuando la mia donna se ne andò di casaCon un uomo dagli occhi castaniBeh, ancora non sembra che mi importi A sedici anni mi innamoraiCon una ragazza dolce come non maiCi sono voluti solo un paio di giorniFinché non si è liberata di meGiurò che sarebbe stata tutta miaE amami fino alla fineQuando le ho sussurrato all’orecchioHo perso un altro amico Tempi felici tempi difficiliSai che ho avuto la mia parteQuando la mia donna se ne andò di casaCon un uomo dagli occhi castaniBeh, ancora non sembra che mi importi Tempi felici tempi difficiliSai che ho avuto la mia parteQuando la mia donna se ne andò di casaCon un uomo dagli occhi castaniBeh, ancora non sembra che mi importi So cosa significa essere soliDi sicuro vorrei essere a casaNon mi interessa cosa dicono i viciniTi amerò ogni giornoPuoi sentire il battito nel mio cuoreRenditi conto, dolcezza, che non ci separeremo mai Babe I’m gonna leave you Babe, baby, baby, I’m gonna leave you. I

Led Zeppelin I-Recensione 2024-Primo Album del Leggendario Gruppo Leggi tutto »

Led Zeppelin-House of the Holy

Led Zeppelin-Houses of the Holy-Recensione 2024

Led Zeppelin-Houses of the Holy-Quinto album in studio del gruppo, pubblicato nel Marzo 1973. Alla fine di Aprile 1972, i Led Zeppelin si trasferiscono a Stargroves, la villa nel Berkshire di Mick Jagger. E’ un’opportunità per la Band per mostrare un’altro lato della loro personalità. Chiamano per realizzare il disco, il famoso produttore e ingnegnere del suono Eddie Kramer, che ha lavorato con loro nel disco “Led Zeppelin III”.   .La band è costituita da : Robert Plant – Voce Jimmy Page – Chitarra John Paul Jones – Basso John Bonham  (Bonzo)– Batteria Led Zeppelin-Houses of the Holy Robert Plant Jimmy Page John Paul Jones John Bonham  (Bonzo) Led Zeppelin-Houses of the Holy La Canzone rimane la stessa-Ha avuto alcuni titoli provvisori prima della registrazione.  Quando Plant ha scritto i versi, il titolo è diventato questo, il suo inno alla musica. L’intero album ha un suono più brillante rispetto ai precedenti dischi del gruppo. Page ha un’idea chiara di quello che vuole. La Canzone della pioggia-Anche questa ha avuto diversi titoli. Quando Plant ha aggiunto il testo, ha avuto il titolo attuale.Gli accordi tipicamente esoterici della chitarra di Page, con il ruolo importante di John Paul Jones, che si dimostra un superbo arrangiatore e che con il piano ed il Mellotron, porta il brano ad un’alto livello. Nasce una traccia sottile come mai prima, e allo stesso tempo di grande potenza. Oltre le colline e molto lontano-Ciò che rende davvero speciale questa traccia, è che mette davvero in mostra la preoccupazione degli Zeppelin per luci e ombre, acustici ed elettrici. La canzone  termina con una coda creata da Page, utilizzando un effetto intenso per la chitarra, e la parte di tastiera di Jones. Il Crunge-Straordinario tributo a James Brown, che Page ha in mente dal 1970. Sembra una jam improvvisata in studio, ma niente viene portato alla registrazione che non sia lavorato, fino alla perfezione, almeno nella testa di Page. Brano preceduto da una chiacchierata in studio tra il chitarrista e George Chikianz, mentre Bonham parte con l’intro. Jones in questo brano utilizza un sintetizzatore EMS VCS3. Batterista e bassista danno il massimo, Bonzo produce un suono fenomenale. Giornata Danzante-L’idea di questa traccia , con un riff serpentino e la melodia dinoccolata, risale ad una visita che Page e Plant hanno fatto tempo prima, in India.E resa eccezionale, dal modo in cui Bonzo ha suonato, facendo rimbalzare e spezzare il ritmo. D’YER MAK’ER-La canzone è in origine il tentativo di Plant di una sorta di imitazione di Rhythm and Blues anni ’50.Non tutti ne sono entusiasti, soprattutto John Paul Jones.Gli enormi tamburi all’inizio sono come bombe che esplodono. Ma ciò che sorprende è il modo in cui Bonham suona questo ritmo. La voce di Robert è stupenda, una specie di incontro tra doo-wop e reggae.Il basso porta il ritmo di reggae in alto, nulla di simile è mai stato tentato da un gruppo rock. Nessun Quartiere-Era stata provata ai tempi di “Led Zeppelin IV“. Su Houses of the Holy, permette a John Paul Jones di mettersi in mostra e dare il massimo.Il gruppo dimostra di potere fare qualunque cosa, meglio di chiunque altro.Possono sperimentare e lasciano spazio per gli arrangiamenti, al bassista.Infatti non solo è geniale come scrive testi o come suona le tastiere, ma ha la capacità con note e arrangiamenti di rendere la traccia molto potente. L’Oceano-Viene suonata nei bis dei concerti, da molto prima di questa registrazione. Questo brano che chiude l’album è un ringraziamento alla moltitudine di fan della Band. Dopo 1.37 minuti,si può sentire in sottofondo il telefono dello studio di registrazione che squilla. Ancora una volta, Bonzo suona in modo fantastico. Led Zeppelin-Houses of the Holy Cover Cover Inside Testi Lato A Testi Lato B Led Zeppelin-Houses of the Holy Lato A The Song Remains the Same The Rain Song Over the Hills and Far Away The Crunge Lato B Dancing Days D’yer Mak’er No Quarter The Ocean Ho anche inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano. (Sono state tradotte con un traduttore per PC). Tutti i diritti e il copyright sono dei Led Zeppelin © Led Zeppelin-Houses of the Holy The Song Remains the Same I had a dream, oh yeahCrazy dream, oh-ohAnything I wanted to knowAny place I needed to go Hear my song, yeahPeople, don’t you listen now?Sing along, ohYou don’t know what you’re missing nowAny little song that you knowEverything that’s small has to growAnd it’s gonna grow now, push, push, yeah Na-na-na-na-naCalifornia sunlightSweet Calcutta rainHonolulu starbrightThe song remains the same Get it on Keep on All you gotta do, all you gotta doAll you gotta do now, all you gotta do nowOoh, sing out Hare HareOoh, dance the Hoochie KooCity lights are, oh, so brightAs we go sliding, slidingSliding, sliding, sliding, slidingSliding, sliding, sliding La canzone rimane la stessa Ho fatto un sogno, oh yeahUn sogno folle, oh-ohTutto quello che volevo sapereQualsiasi posto in cui avessi bisogno di andare Ascolta la mia canzone, sìGente, non ascoltate ora?Cantate insieme a me, ohNon sapete cosa vi state perdendo adessoOgni piccola canzone che conosceteTutto ciò che è piccolo deve crescereE crescerà ora, spingi, spingi, sì Na-na-na-na-naLuce del sole della CaliforniaDolce pioggia di CalcuttaHonolulu starbrightLa canzone rimane la stessa Continuate Continua Tutto quello che devi fare, tutto quello che devi fareTutto quello che devi fare ora, tutto quello che devi fare oraOoh, canta Hare HareOoh, balla l’Hoochie KooLe luci della città sono, oh, così luminoseMentre andiamo scivolando, scivolandoScivolando, scivolando, scivolando, scivolandoScivolando, scivolando, scivolando Rain Song It is the springtime of my lovingThe second season I am to knowYou are the sunlight in my growingSo little warmth I’ve felt beforeIt isn’t hard to feel me glowingI watched the fire that grew so low, ohIt is the summer of my smilesFlee from me, keepers of the gloomSpeak to me only with your eyesIt is to you, I give this tuneAin’t so hard to recognize, ohThese things are clear to all from time to time, oohOh, ohOhTalk, talk, talk,

Led Zeppelin-Houses of the Holy-Recensione 2024 Leggi tutto »

Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023

Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023

Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023-Settimo Album in studio del gruppo, pubblicato nel Febbraio 1976. Sono grandi esponenti del Rock Progressive, insieme agli Yes, Emerson Lake & Palmer, King Crimson. Primo disco in studio dopo la dipartita del cantante Peter Gabriel,che ha abbandonato dopo la fine del tour di “The Lamb Lies Down on Broadway“. Bisogna cercare un nuovo cantante, ma le numerose audizioni non soddisfano i componenti rimasti, ed alla fine anche Phil Collins decide di provare, il risultato è buono, sarà lui il nuovo cantante. Il risultato sarà un disco che cerca il passato nel presente. La cover del disco è  di Colin Elgie, e raffigura i personaggi che i testi rappresentano. Nella copertina interna, questi personaggi sono raffigurati vicino al testo della canzone. La band è costituita da : Steve Hackett – Chitarra  Michael Rutherford – Basso Tony Banks – Tastiere Phil Collins – Batteria Voce Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Dance on a Volcano è un testo tratto da una novella di Carlos Castaneda, con la voce di Phil che non fa rimpiangere Gabriel, i suoni degli strumenti in una corale con molti stacchi, un’orgia di suoni in alcuni momenti velocissimi, tra tastiere e chitarra. Entangled  la chitarra acustica sempre in primo piano, un lieve suono cantilenante, la dolce voce di Collins e i molti cori a fare da contorno. Squonk una linea di basso martellante,insieme alla batteria di Phil, grande ritmica,un brano molto rock. Mad Man Moon Introduzione di pianoforte e flauto, con le parole appena sussurrate da Collins, che poi si allarga ai suoni delle tastiere e ai cori. Banks la fa da padrone. Robbery, Assault and Battery storia di fantasia di un rapinatore solitario, brano allegorico, simile ad una marcetta militare. Ripples brano in prevalenza acustico, con la delicata voce di Phil che fa sognare le onde o le increspature, ed alla fine un pianoforte suonato in un’atmosfera cupa, fino all’esplosione di suoni. A Trick of the Tail  brano che parla di una strana creatura con coda e corna Los Endos Quasi interamente strumentale, alla fine la voce di Collins che cita due versi  dal brano Supper’s Ready  di Selling England by the Pound:  There’s an angel standing in the sun / free to get back home.  Si chiude un cerchio, con la parola fine, tra i vecchi Genesis di Gabriel e i nuovi che guardano avanti. Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Cover Cover Inside + Brani Cover Inside + Traduzioni Cover Inside Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Lato A Dance on a Volcano Entangled Squonk Mad Man Moon Lato B Robbery, Assault and Battery Ripples A Trick of the Tail Los Endos      Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Ho anche inserito le parole delle canzoni in Inglese , e le traduzioni in Italiano, che sono all’interno dell’album. Tutti i diritti e il copyright delle canzoni sono dei Genesis Tutti i diritti e il copyright delle traduzioni sono di Armando Gallo Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Dance On A Volcano Holy Mother of GodYou’ve got to go faster than that to get to the topDirty old mountainAll covered in smoke, she can turn you to stoneSo you better start doing it rightBetter start doing it rightYou’re halfway up and you’re halfway downAnd the pack on your back is turning you aroundThrow it away, you won’t need it up there, and rememberYou don’t look back whatever you doBetter start doing it rightOn your left and on your rightCrosses are green and crosses are blueYour friends didn’t make it throughOut of the night and out of the darkInto the fire and into the fightWell that’s the way the heroes go, ho-ho-hoThrough a crack in Mother EarthBlazing hot, the molten rockSpills out over the landAnd the lava’s the lover who licks your boots away, hey-heyIf you don’t want to boil as wellB-B-Better start the danceD-D-Do you want to dance with me?You better start doing it rightThe music’s playing, the notes are rightPut your left foot first and move into the lightThe edge of this hill is the edge of the worldAnd if you’re going to cross you better start doing it rightBetter start doing it rightYou better start doing it right”Let the dance begin” Danza in un vulcano Santa madre di DioDevi andare più velocemente per raggiungere la cimasporca vecchia montagna tutta coperta di fumo, riesce a trasformarti in pietra così è meglio che tu adesso agisca in modo giusto  è meglio che tu adesso agisca in modo giustoTu sei a metà strada verso l’alto e a metà strada verso il bassoe il tuo passato ti sta girando intornoButtalo via, non ti occorre più qui, e ricordanon devi mai guardare indietro, qualunque cosa tu facciail miglior inizio è agire giustamente.Alla tua sinistra e alla tua destraLe croci sono verdi e le croci sono blue i tuoi amici non ce l’hanno fattaFuori dalla notte, fuori dal buionel fuoco e nella lottabene questa è la strada che percorrono gli Eroi, ho! ho! ho!Attraverso una spaccatura nella madre terrafiammeggiando calda, la roccia fusasprizza fuori dalla terraE la lava lambisce come un’amante i tuoi stivali, ehi! ehi! hei!se tu non vuoi bollire ancoraè meglio iniziare a ballarevuoi ballare con me La musica sta suonando, le note sono giustemetti prima il piede sinistro e muovilo  alla lucel’orlo di questa collina è l’orlo del mondose tu hai intenzione di attraversarlo, è meglio iniziare agendo giustamenteè meglio iniziare agendo giustamente la danza  inizia Entangled When you’re asleep they may show youAerial views of the groundFreudian slumber empty of soundOver the rooftops and housesLost as it tries to be seenFields of incentive covered with greenMesmerised children are playingMeant to be seen but not heard“Stop me from dreaming!”“Don’t be absurd!””Well if we can help you we willYou’re looking tired and illAs I count backwardsYour eyes become heavier stillSleep, won’t you allow yourself fallNothing can hurt you at allWith your consentI can experiment further still.”Madrigal music is playingVoices can faintly be heard“Please leave this patient undisturbed.”Sentenced to drift far away nowNothing is quite what it seemsSometimes

Genesis-A Trick of the Tail-Recensione 2023 Leggi tutto »

Torna in alto
Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.