Home » Blog » Libri » “Mille Splendidi Soli”-Khaled Hosseini-Recensione 2022
"5 Libri sotto l'Ombrellone" Estate 2022.

“Mille Splendidi Soli”-Khaled Hosseini-Recensione 2022

“Mille Splendidi Soli”-Khaled Hosseini-Recensione 2022

Khaled Hosseini è uno Scrittore e medico statunitense di origine afghana. Nel 2003 ha scritto il suo primo romanzo, Il cacciatore di aquiloni, diventato un grande Best seller.

"5 Libri sotto l'Ombrellone" Estate 2022.
4.5/5

TITOLO: Mille Splendidi Soli

AUTORE: Khaled Hosseini

GENERE: Narrativa

TRADUZIONE: Isabella Vaj

EDITORE: Piemme

DATA DI PUBBLICAZIONE: 22 Maggio 2007

PAGINE: 432

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Introduzione

“Mille Splendidi Soli”-Khaled Hosseini-Recensione 2022

Il libro parla di Mariam una ragazzina Afghana che a 5 anni, sente per la prima volta da sua madre Nana la parola “harami” e capirà in seguito che significa “bastarda”. E’ figlia illegittima di Jalil, un’uomo abbastanza ricco che ha tre mogli.

Abita fuori dalla città di Herat in una kolba.Il libro ,parte dalla nascita della ragazza nel 1959 e si snoda fino al 2003, attraverso tutti i fatti accaduti in Afghanistan, guerra, Talebani, invasione Russa ecc.

La sua storia si intreccerà con Laila nata a Kabul la notte della rivoluzione, nell’aprile del 1978.

Personaggi Principali

Mariam              Ragazza Afghana

Laila                    Amica di Mariam

Tariq                  Amico di Laila

Rashid             Marito di Mariam

Jalil                    Padre di Mariam

Nana                  Madre di Mariam

Trama

A 5 anni Mariam, nata nel 1959, una ragazzina Afghana sente per la prima volta da sua madre Nana la parola “harami” e capirà in seguito che significa “bastarda”. E’ figlia illegittima di Jalil. Abita fuori dalla città di Herat , fuori Gul Daman,in una kolba.

Vorrebbe vivere nella casa insieme a suo padre, ma non può.

Dopo la morte della madre, Jalil ,spinto dalle tre mogli ,la dà in sposa a soli 15 anni,ad un calzolaio di Kabul, di nome Rashid che ha molti anni più di lei.

Purtroppo Mariam con il matrimonio,scoprirà una vita fatta di tradizioni arcaiche, della privazione  della libertà, di non potersi sentire donna, di dovere indossare il Burqa. Sarà il suo annullamento come donna.

Trova prima come nemica e poi come amica una ragazza,Laila, che le fa scoprire che il mondo è anche fatto di amore verso gli altri. La ragazza è innamorata di Tariq , ma il destino li dividerà, e inizierà anche per lei una vita fatta di umiliazioni, botte e privazioni.

Ci sarà un finale triste e bello allo stesso tempo, con un messaggio di speranza.

Conclusione

“Mille Splendidi Soli”-Khaled Hosseini-Recensione 2022

Mille Splendidi Soli, racconta di un paese violento , l’Afghanistan che ancora oggi non ha pace, martoriato dalla guerra civile da sempre. Racconta anche di antiche  tradizioni arcaiche ,di spose bambine, un luogo in cui essere donna , è come essere niente.

Lo fa attraverso la vita di due donne , che poi il destino accomunerà,

Finale amaro, che all’uscita del libro, nel 2007, dava qualche speranza,all’Afghanistan, ma che poi non c’è stata.

Consiglio di leggerlo, perchè dà modo di riflettere sulle condizioni di vita delle donne in un paese  dove  Donna è sinonimo di schiava.

Visita il sito LaFeltrinelli.it cliccando sul banner in alto. E’ un Link di affiliazione. Se tu acquisti qualunque prodotto dopo aver fatto click sul Link io potrei guadagnare una commissione. Grazie

Torna in alto