Home » Blog » Libri » Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023
Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023.Marcello Simoni, è uno scrittore Italiano.Ex archeologo, laureato in Lettere, ha scritto numerosi romanzi storici.E’ stato vincitore  nel 2012 del Premio Bancarella.

Tra i suoi libri

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023
4.5/5

TITOLO: Il Pozzo delle Anime

AUTORE: Marcello Simoni-

GENERE: Thriller Storico

TRADUZIONE:

EDITORE: Einaudi

DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 Febbraio 2023

PAGINE: 312

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023

Introduzione

Anno Domini 1626. Uno spirito malvagio si aggira per l’ex capitale estense. Molti lo credono il malach ah-mavet, l’angelo della morte. Di sicuro è un assassino spietato, che profana i corpi delle vittime per compiere un rituale arcano.

L’incarico di fermarlo è affidato all’inquisitore Girolamo Svampa, che il Sant’Uffizio, stanco della sua condotta ribelle, vuole allontanare da Roma. Giunto in città, il frate domenicano dovrà far luce su un mistero reso ancora piú oscuro dagli apparenti legami con la qabbalah.

Intanto, l’autore dei delitti continua a nascondersi nelle vie anguste del ghetto, autentico «serraglio» in cui è stata rinchiusa una comunità di millecinquecento persone tra sefarditi, aschenaziti e italkim. Ma non saranno solo gli omicidi a tenere occupato lo Svampa.

Perché nella vicenda si inserirà anche Margherita Basile, ammaliante donna d’intrigo della corte papalina, e il suo intervento risulterà quanto mai decisivo.

Personaggi Principali

  • Girolamo Svampa  Inquisitore
  • Francesco Capiferro  Segretario  Sant’Uffizio
  • Rabbi Pinḥas  Rabbino
  • Raḥel  Figlia Pinhas
  • Margherita Basile  Amica Svampa
  • Paolo de Francis  Magister Sacrae Theologiae

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023

Trama

Ferrara.12 ottobre 1626.
Solomon Cordovero, Ebreo, entra nel cimitero vecchio, si avvicina ad un albero, s’inginocchia, affonda le dita nella terra e inizia a scavare.
Il pozzo delle anime, lo chiamava Ramak.

Avrebbe dovuto aprire il pozzo delle anime e abbandonarsi allo yiḥud e diventare un tutt’uno col respiro divino che attraversava il mondo dei vivi e quello dei defunti. Viene ucciso mentre avverte la presenza del malach ha-mavet.
L’angelo della morte.

Vaticano, palazzo del Sant’Uffizio. 19 ottobre 1626.
Girolamo Svampa,inquisitore, insieme a  padre Francesco Capiferro, segretario del Sant’Uffizio, viene mandato a Ferrara per scoprire il colpevole della morte di Solomon.

Gli Ebrei Ferraresi sono rinchiusi nel ghetto, viene vietato loro di uscire soprattutto la sera.Nessuno riesce a spiegarsi come Solomon sia uscito, e soprattutto il perchè si trovava al cimitero.

Svampa, è un uomo intelligente e conoscitore delle tecniche investigative, ed insieme a Capiferro iniziano ad indagare. Entrano nel ghetto ed interrogano Rabbi Pinḥas che insieme alla figlia Rahel ospitavano a casa loro Solomon. Cercano di scoprire gli indizi che possono portare alla scoperta del colpevole.

La storia continua con Svampa che si scontra con Paolo de Francis, il   Magister Sacrae Theologiae, vengono scoperti enigmi che vanno nella direzione della negromanzia, di riti antichi e della creazione di esseri soprannaturali.

Alla fine Girolamo e Capiferro scopriranno il colpevole, con un finale a sorpresa.

Il Pozzo delle Anime-Marcello Simoni-Recensione 2023

Conclusione

Nella Ferrara ebraica, tra nebbia e segreti spaventosi, Girolamo
Svampa è alle prese con un vero e proprio enigma. Tanto
sconcertante da mettere a dura prova la sua formidabile razionalità.

Un libro che mi è piaciuto e mi ha convolto. La storia è molto appassionante, romanzo scorrevole che si legge  tutto d’un fiato. Lo consiglio.

Libri Marcello Simoni Recensiti

Torna in alto