Home » Blog » Libri » Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022
Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022

Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022

Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022.Nicolas Barreau ha studiato Lingue e letterature romanze alla Sorbonne, ha lavorato in una piccola libreria sulla Rive Gauche e infine ha deciso di dedicarsi alla scrittura.

Alcuni libri pubblicati

Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022
4/5

TITOLO: Mille Luci Sulla Senna

AUTORE: Nicholas Barreau

GENERE: Narrativa

TRADUZIONE: Monica Pesetti

EDITORE: Feltrinelli

DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 Ottobre 2022

PAGINE: 224

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022

Introduzione

Joséphine Beauregard deve il suo nome altisonante alla madre Isabelle che è un’ammiratrice di Napolene Bonaparte. Ha due sorelle che sono riuscite ad emergere nel lavoro, lei invece è la pecora nera della famiglia, è solo una traduttrice.

Non le piace più il Natale, ha smesso di essere così
magico e carico di promesse,ma la sua vita è cambiata a Novembre. Ha ricevuto due lettere. Una conteneva una notizia brutta, l’altra una notizia triste.Tuttavia queste due lettere, per le strane vie traverse che a volte segue il destino, alla fine le hanno inaspettatamente regalato il Natale dei suoi sogni.

Personaggi Principali

  • Joséphine Beauregard  Proprietaria houseboat
  • Maxime Lafôret Affittuario houseboat
  • Eugénie  Sorella Joséphine
  • Pauline  Sorella Joséphine
  • Eugénie  Madre Joséphine

Trama

Joséphine Beauregard in una grigia giornata autunnale, esce dalla sua mansarda in place Sainte- Marthe vicino al canal Saint-Martin, a Parigi,per controllare la posta e trova due lettere.

Lei di mestiere fa la traduttrice, ed è anche la pecora nera della famiglia, ha due sorelle, Eugénie è una stimata cardiochirurga, Pauline ha seguito le orme del papà nello studio legale.La madre Isabelle ex Odontoiatra, sogna per lei soprattutto un’altro avvenire. Ha anche  una relazione con un uomo sposato.

Tornando soprattutto alle due lettere, una è della casa editrice, a fine anno, Robert Lassalle chiude la casa editrice e lei  rimane senza lavoro.

L’altra, con l’intestazione  di uno studio notarile che non conosce, “Berger & Fils”, la informa che suo zio, Monsieur Albert Beauregard, è morto e che lei risulta essere la sola beneficiaria dell’eredità che consiste in una lettera e un mazzo dichiavi, quelle della vecchia houseboat, inutilizzata da una vita, ormeggiata sulla riva della Senna.

Sul battello trova un’uomo Maxime Lafôret che ha tutto il diritto di trovarsi lì, dato che ha regolarmente preso in affitto la houseboat, e che non la lascerà. I due hanno subito un battibecco, Joséphine ha bisogno di vendere la barca per racimolare dei soldi per potere tirare avanti e gli chiede di recidere il contratto.Lui invece le risponde che non andrà via.

Continua così il libro, con la traduttrice tra equivoci e il sabotaggio dei suoi piani.

Mille Luci Sulla Senna-Nicolas Barreau-Recensione 2022

Conclusione

Bel libro, non pesante, leggero, ci si può tranquillamente rilassare per qualche ora.La  lettura è anche scorrevole ed è scritto bene.E’ un autore di cui non ho letto altri libri, ed è una piacevole sorpresa. Soprattutto descrive molto bene Parigi. Consigliato

Torna in alto