Home » Blog » Libri » Narrativa Italiana » L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione 2023
L'Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione

L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione 2023

L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione-Valerio Massimo Manfredi, è uno scrittore e archeologo italiano. Specializzato anche in topografia antica,ha svolto attività di ricerca. Si è poi dedicato soprattutto alla narrativa storica.

Tra i suoi libri 

 

L'Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione
4.5/5

TITOLO: L’Ultima Legione

AUTORE: Valerio Massimo Manfredi

GENERE: Storico

TRADUZIONE:

EDITORE: Mondadori

DATA DI PUBBLICAZIONE: 2002

PAGINE: 472

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione

Introduzione

Anno Domini 476. Nella pianura fra Pavia e Piacenza, una coltre di
nebbia ricopre il paesaggio come un sudario. A un tratto un’orda di
cavalieri barbari emerge dalla foschia e si abbatte sul campo della Legio Nova Invicta, leggendario baluardo di romanità a difesa di Romolo Augusto, un ragazzo di tredici anni, l’ultimo imperatore romano d’Occidente.

Tutto è perduto: Odoacre, il generale germanico delle milizie barbare, fa sterminare la famiglia imperiale per mano del sanguinario Wulfila, depone Romolo Augusto e inoltre lo confina nell’isola di Capri. 

Ma non tutti sono morti. Dal campo del massacro risorge
un pugno di legionari che paiono immortali: Rufio Elio Vatreno,
veterano di infinite battaglie, Cornelio Batiato, un gigante etiope dalla forza smisurata, e anche Aureliano Ambrosio Ventidio, detto Aurelio, il comandante, il più leale e valoroso di tutti. 

A loro si aggiunge Livia Prisca, formidabile guerriera sorta come una magica apparizionedalle paludi fumanti di Ravenna.

La loro disperata missione infatti è liberare Romolo Augusto insieme a Meridius Ambrosinus, il suo enigmatico precettore, anche a costo della vita. Ha inizio così una caccia all’uomo senza esclusione di colpi.

L’intelligenza di Aurelio, le astuzie magiche di Ambrosinus, il temerario coraggio di Vatreno, i formidabili muscoli di Batiato, l’agilità belluina di Livia proteggerann e guideranno l’ultimo Cesare in una fuga a perdifiato attraverso un’Italia e un’Europa devastate e drammaticamente affascinanti.

Personaggi Principali

  • Romolo Augusto  Imperatore
  • Meridius Ambrosinus  Precettore
  • Livia Prisca  Guerriera
  • Rufio Elio Vatreno  Veterano
  • Cornelio Batiato  Etiope
  • Aureliano Ambrosio Ventidio  Comandante

L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione

Trama

Dertona, campo della Legione Nova Invicta, Anno Domini 476, Rufio Vatreno, spagnolo di Sagunto, veterano, parla con gli altri legionari di quello che accade, e inoltre stuzzica Aurelio, perchè non ricevono la paga da mesi, perchè sul trono dei Cesari c’è un ragazzo di 13 anni, e che soprattutto le truppe barbare di Odoacre si sono ribellate. Vuole infatti lasciare l’esercito.

Vengono attaccati dai barbari di Odoacre, e Aurelio viene mandato a chiedere aiuto a Oreste, che nel frattempo, nella sua villa, sta anche festeggiando il 13° compleanno del figlio Romolo Augusto. Ma la villa viene attaccata dal barbaro Wulfila, Oreste viene ferito a morte, inoltre la moglie Flavia Serena, Romolo Augusto e il suo precettore, vengono catturati e portati a Ravenna.

Quando Aurelio arriva alla villa, vede solo fumo e distruzione,inoltre  trova Oreste morente che lo scongiura di salvare il figlio. Il legionario infatti, arriva a Ravenna e cerca di liberare il ragazzo e Ambrosinus il precettore, ma non ci riesce. Flavia viene uccisa, e Aurelio riesce a scappare anche se ferito.

Odoacre allora esilia il ragazzo e il precettore a Capri, li fa scortare infatti  da Wulfilia, mentre nel frattempo il legionario viene trovato e curato da Giustino un medico e anche da Livia Prisca. Ripresosi,  trova Batiato e Vatreno che combattono per scommessa, all’interno della piscina mirabilis e li fa scappare.

Tutti insieme allora vanno a Capri e fanno scappare Romolo Augusto e Ambrosinius. Da quì in poi il gruppo fugge per tutta l’italia fino ad arrivare in Britannia.

L’Ultima Legione-Valerio Massimo Manfredi-Recensione

Conclusione

Un bel libro, da cui è stato tratto anche un film. L’autore infatti ci accompagna con questo romanzo in un’avventura che ha inoltre come protagonista Romolo Augusto che è ritenuto essere anche l’ultimo imperatore romano d’Occidente.
 
Buon libro da leggere , soprattutto dagli appassionati di questo genere letterario.
 

Libri Valerio Massimo Manfredi Recensiti

Torna in alto