Home » Blog » Libri » “Le Ragazze della libreria Bloomsbury”-Natalie Jenner-Recensione
"Le Ragazze della libreria Bloomsbury"-Natalie Jenner-Recensione 2022

“Le Ragazze della libreria Bloomsbury”-Natalie Jenner-Recensione

“Le Ragazze della libreria Bloomsbury”-Natalie Jenner-Recensione. Natalie Jenner è nata in Inghilterra e cresciuta in Canada. Dopo aver lavorato per diversi anni come avvocato, ha fondato la libreria indipendente Archetype Books a Oakville, in Ontario, dove vive attualmente. Il suo primo romanzo, è Jane Austen Society (2021).

"Le Ragazze della libreria Bloomsbury"-Natalie Jenner-Recensione 2022
4.5/5

TITOLO: Le ragazze della libreria Bloomsbury

AUTORE: Natalie Jenner

GENERE: Narrativa straniera

TRADUZIONE: Manuela Faimali

EDITORE: Mondadori

DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 Luglio 2022

PAGINE: 348

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

“Le Ragazze della libreria Bloomsbury”-Natalie Jenner-Recensione

Introduzione

Siamo a Londra nel 1949 , in Lamb’s Conduit Street,la libreria Bloomsbury sembra ancorata saldamente al passato: gestita in modo  severo e conservatore dal direttore Herbert
Dutton.

E’ organizzata secondo  una gestione tutta al maschile, anche se ci lavorano tre donne veramente in gamba, Vivien ,Grace e Evie.

 Dopo che il fidanzato è stato ucciso in guerra,Vivien è rimasta sola, la sua vita è complicata e il responsabile del reparto narrativa Alec McDonough gliela rende ancora più pesante.

Grace mantiene la famiglia, barcamenandosi tra l’esaurimento del marito, il senso del dovere e i suoi sogni irrealizzati

Evie è l’ultima arrivata: tra le prime donne a laurearsi a Cambridge, si è vista negare un ruolo accademico in favore di un collega.

Personaggi Principali

  • Vivien Lowry                                                                                Dipendente scontenta

  • Grace Perkins                                                                           Segretaria del direttore generale

  • Evelyn Stone                                                                            Laureata a Cambridge

  • Herbert Dutton                                                             Direttore generale

  • Alec McDonough                                                       Responsabile del reparto di narrativa

  • Ashwin Ramaswamy                                        Responsabile del reparto di scienze naturali

  • Frank Allen                                                            Responsabile del reparto dei libri rari

Trama

Siamo a Londra nel 1949, Evie Stone sa di essersi impegnata più di qualunque suo collega negli ultimi tre anni. I suoi voti ne sono la prova. Eppure è stata scartata per il posto di assistente di ricerca a favore di un collega maschio.
 

Torna nel suo appartamentino e trova in un cassetto il biglietto da visita di un certo Mr Frank Allen, acquirente di libri rari, Bloomsbury Books & Maps, Lamb’s Conduit 40, Bloomsbury, Londra. Chiede di potere lavorare nella libreria.

Grace e Vivien lavoravano insieme in libreria dalla fine della. guerra, non hanno un buon rapporto con Alec McDonough detto il Tiranno, Responsabile del reparto di narrativa.

La libreria è organizzata secondo  una gestione tutta al maschile.

Sono tre donne brillanti che si vedono  la strada sempre
sbarrata da uomini meno capaci .Un improvviso malore del direttore Herbert Dutton  e il ritrovamento di un prezioso libro forniscono alle donne l’occasione per un radicale cambiamento.

“Le Ragazze della libreria Bloomsbury”-Natalie Jenner-Recensione

Conclusione

Questo libro parla delle donne e di come ancora oggi, come allora, facciano fatica a farsi largo in ambienti prettamente maschili. E racconta quello  di cui sono capaci quando entra in campo la solidarietà femminile.

Bel libro,anche se non è il mio genere. Abbastanza scorrevole e scritto bene.

Visita il sito LaFeltrinelli.it cliccando sul banner in alto. E’ un Link di affiliazione. Se tu acquisti qualunque prodotto dopo aver fatto click sul Link io potrei guadagnare una commissione. Grazie

Torna in alto