Home » Blog » Regioni & Monumenti » 10 Posti da visitare nell’Astigiano nel 2022
10 posti da visitare nel Monferrato nel 2022, il Piemonte da visitare con i migliori vini da assaggiare insieme alla cucina delle tradizioni.

10 Posti da visitare nell’Astigiano nel 2022

In questo articolo, sono consigliati i 10 posti da visitare nell’Astigiano, nel 2022. Questo posto viene identificato, con la maggior parte del territorio della Provincia di Asti, che confina con le province di :

Torino

Alessandria

Savona

Cuneo

Terra ricca di monumenti, Castelli e soprattutto di Vigneti,infatti i più famosi e rinomati vini del Piemonte provengono da questa terra.

Asti

Il cuore di questo territorio è ovviamente, questa città, che ha dalla sua,la bellezza della cattedrale e dei suoi palazzi storici .

Se oltre all’arte si vuole vedere un pò di folclore tipicamente piemontese, allora bisogna scoprire la città durante la giornata del suo storico Palio (la terza domenica di settembre), tra  rievocazioni storiche e le evoluzioni degli sbandieratori.

Oppure vedere il  Festival delle Sagre, quando vino e prodotti della terra vengono esposti nel campo del Palio in una esultanza di profumi e sapori.

L’Abbazia di Vezzolano

Tra tutte le antiche testimonianze che si possono trovare nel Monferrato Astigiano, l’Abbazia di Vezzolano è forse la più importante.

La chiesa romanica, il chiostro affrescato, il giardino , le sale dove i monaci vivevano, sono ancora ben conservate, e portano chi le visita,indietro nel tempo.

Castelli tra le colline astigiane

Queste colline sono ricchissime di castelli, e chiese, che formano uno dei percorsi più  interessanti per chi,vuole scoprire le zone del Piemonte e unirlo alla degustazione di vini.

di seguito alcuni paesi da visitare.

Moncalvo

Castagnole Monferrato

Albugnano

Montegrosso d’Asti

Canelli

Vino è sinonimo di cantine d’eccellenza. Canelli è famosa soprattutto per ciò che nasconde nel sottosuolo.

Vi fanno parte anche le celebri cattedrali sotterranee, cantine storiche dove è nato il primo spumante italiano ad opera di Carlo Gancia nel 1865 e dove difatti ancora oggi il vino invecchia nell’attesa di essere bevuto.

Sotto le case del paese esiste infatti, un’altra città, fatta di chilometri di tunnel e di gallerie, dove sono state ricavate lunghissime cantine, scavate  nel tufo delle colline .

Le Cattedrali Sotterranee infatti attraversano, l’intero paese per circa 20 km. Questo nome fu infatti dato loro per via della silenziosità dell’ambiente che riporta a quello delle grandi cattedrali religiose.

Mombaruzzo

Vi si producono gli amaretti morbidi che possono essere degustati nelle pasticcerie.

Il principale monumento del paese è la Chiesa di Sant’Antonio abate, fondata dai monaci benedettini.

Ci sono altre chiese:

Chiesa della Vergine Assunta

Chiesa del Presepio

Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena

Ex – Chiesa di San Marziano

Parrocchia di Nostra Signora Addolorata

Nizza Monferrato 

Era un importante nodo commerciale centro di tessitura della seta.

La cittadina è famosa per la produzione del cardo gobbo, che è un ingrediente della bagna cauda.

Nell’antico centro storico si trova la torre campanaria del Municipio, detta il Campanone.

Viene detta la “capitale del Barbera” vino conosciuto in tutto il mondo.

San Damiano d’Asti 

 Conserva ancora l’impianto del borgo originario con gli antichi bastioni oggi trasformati in viali alberati. Interessanti sono la chiesa di San Giuseppe e la chiesa di Santi Cosma e Damiano  che in particolare ,nasce dal riutilizzo del castello e delle fortificazioni di Porta Sottéra.

E’ soprattutto uno dei comuni che partecipa al Palio di Asti.

Cocconato 

E’ uno dei paesi più belli in Italia, è un rinomato centro enogastronomico. Di interesse storico , il Palazzo municipale e la chiesa di Santa Maria della Consolazione.

Il Palio si disputa con gli asini  nell’ultima domenica di Settembre.
La particolarità  infatti consiste nel modo di condurre gli animali: non vengono cavalcati, ma incitati da due membri del borgo di appartenenza. Uno dei due tira l’animale dalla cavezza, l’altro lo incita da dietro, cercando d’impedire agli altri di sorpassarli.

CISTERNA D’ASTI

Nella fortezza di Cisterna d’Asti, che risale al XI\XII secolo, ha la sede  il Museo “Arti e Mestieri di un tempo” che raccontano della cultura contadina del Piemonte.

E’ infatti uno dei più ricchi musei del settore in tutta Italia, che ha 21 sale e qualche migliaio di attrezzi esposti.

Nell’ultima domenica di giugno c’è la Festa di Cisterna d’Asti, che permette di degustare i piatti tipici della tradizione accompagnati dal tipico vino del posto .

Castelnuovo Don Bosco

Nel centro storico del paese, sorge la torre di origine medioevale che con alcuni ruderi vicini, è quello che rimane del vecchio castello.

Nei pressi sorge un santuario  dedicato alla Madonna del Castello.

La Chiesa di Sant’Andrea inoltre si trova anche lei nella parte alta del paese con la facciata del Settecento. In particolare, all’interno è  conservato un dipinto di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. 

Nella parte bassa del paese si trovano:                                         Chiesa di San Bartolomeo             Palazzo dei Rivalba                       Chiesa di San Eusebio                    Chiesa di Santa Maria di Cornareto,                                           Chiesa  di San Michele Arcangelo                                           Chiesa di Santa Maria di Rasetto.                                                      Opera importante: La Basilica di Don Bosco dedicata al Santo.

Questi sono i 10 Posti da visitare nell’Astigiano nel 2022.Buon Vino e ottimo cibo della tradizione.

Visita il sito                                  LaFeltrinelli.it                                 cliccando sul banner in alto

Visita il sito                                       Amazon                                          cliccando sui banner in basso

Torna in alto