Home » Blog » Libri » Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023
Una brutta faccenda-Marco Vichi.Recensione 2023

Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023

Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023-Lo scrittore Marco Vichi,ha esordito con numerosi racconti pubblicati su diverse riviste italiane.Nel 1999 pubblica il suo primo libro, “L’Inquilino”. Dal 2002 nei suoi libri ,appare il Commissario Bordelli ambientati quasi tutti negli anni ’60.

Tra i suoi libri

 

Una brutta faccenda-Marco Vichi.Recensione 2023
4.5/5

TITOLO: Una brutta faccenda

AUTORE: Marco Vichi

GENERE: Poliziesco

TRADUZIONE:

EDITORE: Guanda

DATA DI PUBBLICAZIONE: 2003

PAGINE: 256

RECENSIONE: Ferdinando Gallo

 

Ferdinando Gallo.it

Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023

Introduzione

Aprile del ’64, Firenze  l’arrivo in commissariato di un ometto piccolo piccolo che, con l’aria allarmata, insiste per essere accompagnato da Bordelli.

È Casimiro, il suo amico nano, che ha appena scoperto il cadavere di un uomo in un campo sopra Fiesole. Bordelli allora si precipita sul luogo del delitto, ma del corpo nessuna traccia: infatti trova solo una bottiglia di un cognac francese e anche un cane che cerca di azzannarlo.

Passano solo pochi giorni quando, tra i cespugli del Parco del
Ventaglio, viene trovato il corpo senza vita di una bambina con segni di strangolamento sul collo e, sulla pancia, quelli di un brutto morso.

Giorni dopo anche un’altra telefonata arriva in commissariato, che  annuncia che è stato rinvenuto un altro corpo, di nuovo una bambina, ancora un assurdo omicidio con quel morso che sembra quasi una macabra firma. E inoltre,anche stavolta nessun sospetto o indizio che lasci intravedere la faccia del mostro.

E inoltre Casimiro sembra svanito nel nulla come quel primo, misterioso cadavere. Davvero una brutta faccenda per il commissario Bordelli e per la sua squadra, una faccenda destinata a diventare un incubo senza fine, nero come il cielo di Firenze.

Personaggi Principali

  • Bordelli  Commissario
  • Piras  Poliziotto
  • Mugnai  Poliziotto
  • Diotivede Medico legale
  • Botta  Amico Commissario
  • Totò  Cuoco Ristorante
  • Casimiro Robetti  Amico Commissario
  • Karl Strüffen  Proprietario villa
  • Milena  Amica Commissario

Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023

Trama

Firenze aprile 1964, alle nove di sera si presenta in commissariato Casimiro Robetti, e chiede di parlare con il commissario Bordelli. I due inoltre si conoscono,e l’uomo tutto agitato, riferisce che ha trovato un cadavere in un campo dopo Fiesole, vicino ad una villa.

Arrivati sul posto, del cadavere non c’è l’ombra, ma mentre sono lì vengono attaccati da un cane doberman, e Bordelli è costretto ad ucciderlo. Pensano che il cane sia scappato dalla villa e decidono infatti di andare ad indagare.

Quando sono nei pressi della villa, che è del Barone Von Hauser, dalla ringhiera in cima al muro spunta la testa di un uomo. Alla luce della luna Bordelli riesce a vederlo molto bene. Ha i capelli bianchissimi e una lunga macchia nera sul collo.

Casimiro allora,decide di scoprire qualcosa di più, e Bordelli gli dice di stare attento.

Qualche giorno dopo in questura arriva una telefonata,al Parco del Ventaglio  viene trovato il corpo senza vita di una bambina, strangolata, e sulla pancia, i segni di un  morso.

Giorni dopo viene nuovamente rinvenuto un altro corpo, è ancora di una bambina,  un assurdo omicidio con quel morso che sembra quasi una firma. Nuovamente nessun sospetto o
indizio che può portare all’individuazione del mostro.

Il romanzo continua inoltre fino al suo epilogo, con l’individuazione del colpevole , con  risvolti e reminescenze di un passato brutto e da dimenticare.

Una brutta faccenda-Marco Vichi-Recensione 2023

Conclusione

Una nuova avventura del Commissario Bordelli, un personaggio particolare, soprattutto pieno di dubbi, che alla fine riesce sempre ad individuare il colpevole e le motivazioni del suo gesto. Mi piace inoltre, il suo modo di fare, lontano dagli stereotipi di commissario che si vede nei film, Anche questo libro merita di essere letto.

Libri Marco Vichi Recensiti

Torna in alto