Home » Blog » Libri » Dan Brown – Il Codice da Vinci – Recensione-2022
Libro Dan Brown-Codice da Vinci

Dan Brown – Il Codice da Vinci – Recensione-2022

Trama-Dan Brown – Il Codice da Vinci – Recensione

Il famoso curatore del Louvre, Jacques Saunière viene ferito a morte all’interno del Museo da un misterioso monaco Albino. Ha un segreto che custodisce e soprattutto prima di morire, deve lasciare una traccia per fare si che non vada perduto.

Robert Langdon Professore di Simbiologia Religiosa alla Harvard University,che si trova a Parigi per un seminario e per incontrare il curatore, viene contattato dal  Tenente Jérôme Collet della Direzione centrale di polizia giudiziaria, che gli mostra una foto di Saunière morto.

Viene accompagnato al Louvre dove incontra Bezu Fache Capitano della Direzione centrale di polizia giudiziaria. Insieme controllano la scena dell’uccisione.

Al centro della zona illuminata c’è, il corpo del curatore, nudo sul pavimento. Senza i vestiti, che ha posato sul pavimento, sdraiato sulla schiena, nel centro dell’ampio corridoio.

 

Le braccia tese all’esterno e le gambe divaricate, Saunière ha disegnato sulla propria pelle anche un semplice simbolo, cinque linee rette che si incrocino in modo da formare una stella a cinque punte.

Il pentacolo.”                           simbolo precristiano legato al culto della natura.

Pentacolo

Ha tracciato alcuni lunghi archi attorno a sé, col risultato di inserire il proprio corpo all’interno di un cerchio.

“L’Uomo Vitruviano”,

Saunière ha anche ricreato una copia  naturale del famoso disegno di Leonardo da Vinci.

Uomo Vitruviano- Leonardo da Vinci

Oltre a quello, ci sono scritte in caratteri luminescenti, vicino al corpo.

13-3-2-21-1-1-8-5 O, Draconian devil! Oh, lame saint!

 Aiutato anche dalla Nipote del curatore Sophie Neveu, del dipartimento di Crittologia della polizia giudiziaria, il professore Robert Langdon si troverà al centro di un enigma (protetto dal Priorato di Sion) che solo Lui potrà risolvere: quello del “Santo Graal”, che se venisse rivelato potrebbe distruggere i fondamenti del Cristianesimo e della Chiesa Cattolica.

Personaggi

Robert Langdon    Professore di Simbiologia Religiosa alla Harvard University

Sophie Neveu  del dipartimento di Crittologia della polizia giudiziaria ,nipote di Jacques Saunière

Jacques Saunière    curatore del Louvre  e Gran Maestro del Priorato di Sion

Sir Leigh Teabing     Studioso del Santo Graal

Vescovo Manuel Aringarosa  presidente generale dell’Opus Dei

Silas   monaco Albino appartenente all’Opus Dei

Bezu Fache          Capitano della Direzione centrale di polizia giudiziaria.

Jérôme Collet      Tenente della Direzione centrale di polizia giudiziaria.

 

Conclusione-Dan Brown – Il Codice da Vinci – Recensione

Romanzo di Dan Brown, scritto bene, con parecchi colpi di scena. E’ il secondo libro che ha come protagonista il professore Robert Langdon . Grande successo mondiale con milioni di copie vendute.                                        

È un misto di Arte, Religione, Storia. Un libro che appassiona, che ti mette dei dubbi e ti propone interrogativi.                   Un Thriller che gioca con simboli e personaggi storici, con un finale a sorpresa, che non ti aspetti.

Se fosse vero quello che viene narrato? Che la Chiesa abbia scritto, solo quello che voleva farci sapere?                                          

Libro che non parla di “Verità Assoluta”, ma una lettura con delle riflessioni sulla vita di Gesù.

Gesù sposato e con figli?            Che possa essere stato semplicemente un’Uomo.          Non ci sono risposte certe o vere, però il dubbio può esserci.

Libro da comprare e leggere, poi ognuno farà le sue riflessioni.

Se l’Articolo vi è piaciuto, condividetelo.

Torna in alto