...
Home » Articoli » Libri » Narrativa Italiana » La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia-Indagine del Vicequestore Vanina Guarrasi

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia-Indagine del Vicequestore Vanina Guarrasi

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia
Ferdinando Gallo Blog-Chi sono

Recensione: Ferdinando Gallo

  • Titolo: La salita dei saponari
  • Autore: Cristina Cassar Scalia
  • Genere: Poliziesco
  • Traduzione:
  • Editore: Einaudi
  • Data di Pubblicazione: 4 Maggio 2021
  • Pagine: 312

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia

Trama

E’ Novembre, vento e aria fredda, Lella Canton informatrice scientifica, che lavora per un’azienda farmaceutica, insieme al suo collega Antonino Falsaperla, sono arrivati con un volo, all’aeroporto di Catania. Lei si deve insediare nella sua nuova sede. Quando vanno a prendere la macchina al parcheggio, si accorgono che un’automobile blocca loro la strada. Quando si avvicinano si accorgono che c’è un cadavere all’interno.

Viene avvisata la polizia, e interviene la squadra di Giovanna Guarrasi, detta Vanina, Vicequestore di 39 anni. Lei sta tornando da Palermo, è stata distaccata alla catturandi, per la cattura di Salvatore Fratta, detto Bazzuca. E’ l’ultima persona del commando che ha ucciso suo padre. L’uomo però non è stato trovato, è scappato avvisato da una talpa che si annida in questura.

Il morto si chiama Esteban Torres, cubano-americano con cittadinanza italiana e residenza in Svizzera, qualcuno gli ha sparato al cuore. Ci sono voci che avesse amicizie pericolose e interessi in attività illecite. Ha un tatuaggio su una spalla, una stella.

La Guarrasi con la solita caparbietà, inizia ad indagare insieme alla sua squadra, e dopo un secondo omicidio, che in realtà è il primo, ricompone pezzo dopo pezzo il puzzle, e la verità viene fuori, con un finale un pò amaro.

Altri episodi  si interfacciano con l’indagine. La sua vita amorosa è piena di nuvole nere, la relazione con Malfitano è strana, e poi ha conosciuto un dottore, Manfredi, un pediatra che la fa stare bene.

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia

I Personaggi

Tra i  personaggi principali del libro, troviamo:

  • Giovanna Guarrasi    detta Vanina   Vicequestore
  • Costanza  Sorella Vanina
  • Carmelo Spanò  Ispettore
  • Marta Bonazzoli  Poliziotta
  • Lo Faro  Poliziotto
  • Tito Macchia  Dirigente della Mobile
  • Biagio Patanè  Commissario in pensione
  • Maria Giulia De Rosa  Avvocato
  • Adriano Calì  Medico legale
  • Paolo Malfitano sostituto procuratore Dda
  • Bettina  Vicina di casa Vanina
  • Manfredi Monterreale  Pediatra

 

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia

Recensione

Un’altro bel libro della Cassar Scalia, ambientato anche questo a Catania e con ancora protagonista indiscussa, Giovanna Guarrasi, detta Vanina, Vicequestore di 39 anni, accanita fumatrice. Un’altro bel romanzo, intrigante come sempre, fluido e appassionante. Non credevo che avrei apprezzato così tanto i racconti della Vicequestore.

Forse non è all’altezza degli altri, ma comunque è un’ottimo libro, e fa amare la poliziotta, con i suoi problemi e le sue remore.

La sua vita amorosa è piena di nubi, con Malfitano è un prendi e lascia, e questo non le permette di lasciarsi andare veramente ad un nuovo amore. Con il  dottore qualche volta va bene, qualche volta lei lo allontana, è restia ad impegnarsi, anche se lui le  piace, le dà sicurezza ed amore. Non è sicura di non amare ancora Malfitano. E’ una donna fragile, anche se sembra forte, i conti con il passato, l’uccisione del padre, non le danno pace, è un’anima inquieta.

La Salita dei Saponari-Cristina Cassar Scalia

Il suo lavoro l’appassiona, è il suo rifugio, ama ed è amata dalla squadra con cui lavora. In questo romanzo ricompare nuovamente l’ex commissario Patanè, che questa volta solo alla fine, trova un’idizio di una vecchia storia.

Bettina, la vicina di casa, che prova per Vanina, un’affetto immenso, spera che la ragazza ritrovi nuovamente l’amore per Paolo che lei ha conosciuto. Le prepara sempre degli ottimi piatti per quando lei rientra la sera stanca, la poliziotta non sà cucinare.

Le frasi in dialetto catanese, per molti possono essere incomprensibili, ma ci stanno e danno quel tocco di sicilianità, ed il libro ci porta a pensare a quella meravigliosa terra. Il passato è il fulcro della trama, quello del morto, quello di Vanina, quello degli altri protagonisti del romanzo.

Cristina Cassar Scalia

L’Autore: Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania.

 

Tra i suoi libri:

Torna in alto
Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.