Home » Blog » Musica » Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022. L’Album culto degli Yes, il disco capolavoro, quello che li ha consacrati nell’Olimpo degli Dei del Rock Progressive.

Registrato nel 1972, un LP perfetto è il numero 5 della loro discografia, non ha niente di stonato ed arriva nelle top chart in Inghilterra e in America. La Band ha la stessa formazione del disco precedente”Fragile”, grandi musicisti e virtuosisti nella tecnica.

Cover

La copertina anche questa volta è del grande Roger Dean che proseguirà con la creazione delle cover degli Album degli Yes fino ai giorni nostri. Con questo disco appare per la prima volta anche il logo del gruppo.

Sulla prima facciata il colore verde viene sfumato verso il nero, su cui c’è il titolo ed il logo “Yes”stilizzato.

Sul retro i musicisti al completo con in più la foto dell’ingegnere del suono “Eddie Offord“.

Questo disco secondo me fa parte di una trilogia di perfezione musicale che il gruppo non raggiungerà mai più.

  • Fragile
  • Close to the Edge
  • Tales from Topographic Oceans

Cover Inside

 

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Inside

All’interno della copertina c’è uno dei disegni di Roger Dean. Un’altro paesaggio onirico. Infine i testi delle canzoni.

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Testi

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Il Lato A dell’LP con la suite che da il titolo al disco, “ Close to the Edge”, dura circa 19 minuti ed è suddivisa al suo interno in quattro momenti

  • The Solid Time Of Change
  • Total Mass Retain
  • I Get Up, I Get Down
  • Seasons Of Man

Il Lato B , inizia con “And you and I” suddivisa al suo interno in quattro momenti

  • Cord Of Life
  • Eclipse
  • The Preacher, The Teacher
  • Apocalypse
Segue poi Siberian Khatru

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Il più bel disco della discografia del Gruppo, per i fans e gli amanti del genere “Progressive”, una pietra miliare. La Band fa  altri Album, ma nessuno raggiunge le vette sonore di questo. Io sono sempre stato un fan sfegatato del gruppo,ho comprato i loro dischi anche quando hanno perso la via maestra e sono caduti nel pop. Essi sono parte della mia vita.

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Il Disco

Disco 1

Close to the Edge

  • The Solid Time Of Change
  • Total Mass Retain
  • I Get Up, I Get Down
  • Seasons Of Man
Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Disco 2

And You And I

  • Cord Of Life
  • Eclipse
  • The Preacher, The Teacher
  • Apocalypse
Siberian Khatru
Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

I Testi delle Canzoni

Close To The Edge

I. The Solid Time Of Change
Anderson/Howe

A seasoned witch could call you from the depths of your disgrace,
And rearrange your liver to the solid mental grace,
And achieve it all with music that came quickly from afar,
Then taste the fruit of man recorded losing all against the hour.
And assessing points to nowhere, leading ev’ry single one.
A dewdrop can exalt us like the music of the sun,
And take away the plain in which we move,
And choose the course you’re running.

Down at the edge, round by the corner,
Not right away, not right away.
Close to the edge, down by a river,
Not right away, not right away.

Crossed the line around the changes of the summer,
Reaching to call the color of the sky.
Passed around a moment clothed in mornings faster than we see.
Getting over all the time I had to worry,
Leaving all the changes far from far behind.
We relieve the tension only to find out the master’s name.

Down at the end, round by the corner.
Close to the edge, just by a river.
Seasons will pass you by.
I get up, I get down.
Now that it’s all over and done,
Now that you find, now that you’re whole.

II. Total Mass Retain
Anderson/Squire

My eyes convinced, eclipsed with the younger moon attained with love.
It changed as almost strained amidst clear manna from above.
I crucified my hate and held the word within my hand.
There’s you, the time, the logic, or the reasons we don’t understand.

Sad courage claimed the victims standing still for all to see,
As armoured movers took approach to overlook the sea.
There since the cord, the license, or the reasons we understood will be.

Down at the edge, close by a river.
Close to the edge, round by the corner.
Close to the end, down by the corner.
Down at the edge, round by the river.

Sudden call shouldn’t take away the startled memory.
All in all, the journey takes you all the way.
As apart from any reality that you’ve ever seen and known.
Guessing problems only to deceive the mention,
Passing paths that climb halfway into the void.
As we cross from side to side, we hear the total mass retain.

Down at the edge, round by the corner.
Close to the end, down by a river.
Seasons will pass you by.
I get up, I get down.

III. I Get Up, I Get Down
Anderson/Howe

In her white lace
You can clearly see the lady sadly looking.
Saying that she’d take the blame
For the crucifixion of her own domain.

I get up, I get down,
I get up, I get down.
Two million people barely satisfy.
Two hundred women watch one woman cry, too late.
The eyes of honesty can achieve.
How many millions do we deceive each day?

[Thru the duty she would coil their said
amusement of her story asking only interest
could be laid upon the children of her domain]

I get up, I get down.
I get up, I get down.

In charge of who is there in charge of me.
Do I look on blindly and say I see the way?
The truth is written all along the page.
How old will I be before I come of age for you?
I get up, I get down.
I get up, I get down.
I get up, I get down.

IV. Seasons Of Man
Anderson/Howe

The time between the notes relates the color to the scenes.
A constant vogue of triumphs dislocate man, so it seems.
And space between the focus shape ascend knowledge of love.
As song and chance develop time, lost social temp’rance rules above.
Ah, ah.

Then according to the man who showed his outstretched arm to space,
He turned around and pointed, revealing all the human race.
I shook my head and smiled a whisper, knowing all about the place.
On the hill we viewed the silence of the valley,
Called to witness cycles only of the past.
And we reach all this with movements in between the said remark.

Close to the edge, down by the river.
Down at the end, round by the corner.
Seasons will pass you by,
Now that it’s all over and done,
Called to the seed, right to the sun.
Now that you find, now that you’re whole.
Seasons will pass you by,
I get up, I get down.
I get up, I get down.
I get up, I get down.

 

 

Yes-Close To the Edge-Recensione 2022

I. Vicino al bordo


 Il tempo solido del cambiamento
Anderson/Howe

Una strega esperta potrebbe chiamarvi dalle profondità della vostra disgrazia,
e risistemare il vostro fegato alla solida grazia mentale,
E ottenere tutto questo con una musica che viene rapidamente da lontano,
Poi assaggiare il frutto dell’uomo registrato perdendo tutto contro l’ora.
E valutare i punti di non ritorno, guidando ogni singolo.
Una goccia di rugiada può esaltarci come la musica del sole,
e togliere la pianura in cui ci muoviamo,
E scegliere la rotta che si sta percorrendo.

Giù al bordo, dietro l’angolo,
Non subito, non subito.
Vicino al bordo, lungo il fiume,
Non subito, non subito.

Attraversato il confine intorno ai cambiamenti dell’estate,
Arrivando a chiamare il colore del cielo.
Passato intorno a un momento vestito di mattine più veloci di quelle che vediamo.
Superato tutto il tempo in cui ho dovuto preoccuparmi,
Lasciandoci alle spalle tutti i cambiamenti.
Alleggeriamo la tensione solo per scoprire il nome del padrone.

In fondo, dietro l’angolo.
Vicino al bordo, proprio vicino a un fiume.
Le stagioni ti passano davanti.
Mi alzo e scendo.
Ora che è tutto finito,
Ora che hai trovato, ora che sei intero.

II. Massa totale Conservare
Anderson/Squire

I miei occhi si sono convinti, eclissati dalla luna più giovane raggiunta con amore.
Cambiò come quasi sforzato in mezzo alla chiara manna dall’alto.
Ho crocifisso il mio odio e ho tenuto la parola nella mia mano.
Ci sei tu, il tempo, la logica o le ragioni che non capiamo.

Il triste coraggio rivendicava le vittime ferme per tutti,
mentre i mezzi di trasporto blindati si avvicinavano al mare.
Lì da quando il cavo, la licenza o le ragioni che abbiamo capito saranno.

Giù al bordo, vicino a un fiume.
Vicino al bordo, dietro l’angolo.
Vicino alla fine, giù dall’angolo.
Giù al bordo, vicino al fiume.

Un richiamo improvviso non deve togliere il ricordo del trasalimento.
Tutto sommato, il viaggio ti porta fino in fondo.
Come lontano da qualsiasi realtà mai vista e conosciuta.
Indovinare i problemi solo per ingannare la menzione,
Passando per sentieri che si arrampicano a metà strada nel vuoto.
Mentre attraversiamo da un lato all’altro, sentiamo la massa totale trattenersi.

Giù al bordo, dietro l’angolo.
Vicino alla fine, lungo un fiume.
Le stagioni vi passeranno davanti.
Mi alzo, scendo.

III. Mi alzo, mi abbasso
Anderson/Howe

Nel suo pizzo bianco
Si vede chiaramente la signora con lo sguardo triste.
Dicendo che si sarebbe presa la colpa
Per la crocifissione del suo stesso dominio.

Mi alzo, mi abbasso,
Mi alzo, mi abbasso.
Due milioni di persone si accontentano a malapena.
Duecento donne guardano una donna piangere, troppo tardi.
Gli occhi dell’onestà possono raggiungere.
Quanti milioni di persone inganniamo ogni giorno?

[Attraverso il dovere avrebbe bobina loro detto
divertimento della sua storia chiedendo solo interesse
che i bambini del suo dominio potessero essere interessati].

Mi alzo, mi abbasso.
Mi alzo, mi abbasso.

Mi occupo di chi si occupa di me.
Guardo alla cieca e dico che vedo la strada?
La verità è scritta lungo tutta la pagina.
Quanti anni avrò prima di diventare maggiorenne per te?
Mi alzo, mi abbasso.
Mi alzo, mi abbasso.
Mi alzo, mi abbasso.

IV. Le stagioni dell’uomo
Anderson/Howe

Il tempo tra le note mette in relazione il colore con le scene.
Una costante voga di trionfi disloca l’uomo, così sembra.
E lo spazio tra le forme di fuoco ascende la conoscenza dell’amore.
Mentre il canto e il caso sviluppano il tempo, la tempesta sociale perduta regna sopra di noi.
Ah, ah.

Poi, secondo l’uomo che ha mostrato il suo braccio teso verso lo spazio,
Si girò e indicò, rivelando tutta la razza umana.
Scossi la testa e sorrisi sottovoce, sapendo tutto di quel luogo.
Sulla collina abbiamo visto il silenzio della valle,
chiamati a testimoniare cicli solo del passato.
E raggiungiamo tutto questo con movimenti tra le osservazioni dette.

Vicino al bordo, lungo il fiume.
In fondo, dietro l’angolo.
Le stagioni vi passeranno davanti,
ora che è tutto finito,
Chiamato al seme, proprio al sole.
Ora che hai trovato, ora che sei intero.
Le stagioni passeranno,
Mi alzo, mi abbasso.
Mi alzo, mi abbasso.
Mi alzo, mi abbasso.

And You And I

I. Cord Of Life                                                                         Anderson/Bruford/Howe/Squire

A man conceived a moment’s answers to the dream.
Staying the flowers daily, sensing all the themes.
As a foundation left to create the spiral aim,
A movement regained and regarded both the same,
All complete in the sight of seeds of life with you.
Changed only for a sight of sound, the space agreed.
Between the picture of time behind the face of need,
Coming quickly to terms of all expression laid,
Emotion revealed as the ocean maid,
All complete in the sight of seeds of life with you.
Oh.

Coins and crosses

   Turn round tailor, assaulting

Never know their fruitless worth;

 all the mornings of the interest shown,   presenting one another to the cord,

Cords are broken,

   All left dying, rediscovered   Of the door that turned round,

Locked inside the mother earth.

   To close the cover, all the   interest shown,

They won’t hide, hold, they won’t tell you,

   To turn one another, to the   sign at the time float your climb.

Watching the world, watching all of the world,
Watching us go by.

And you and I climb over the sea to the valley,
And you and I reached out for reasons to call.     

II. Eclipse                                                                          Anderson/Bruford/Squire

Coming quickly to terms of all expression laid,
Emotion revealed as the ocean maid,
As a movement regained and regarded both the same,
All complete in the side of seeds of life with you.

III. The Preacher the Teacher
Anderson/Bruford/Howe/Squire

Sad preacher nailed upon the coloured door of time;
Insane teacher be there reminded of the rhyme.
There’ll be no mutant enemy we shall certify;
Political ends, as sad remains, will die.
Reach out as forward tastes begin to enter you.
Ooh, ooh.

I listened hard but could not see
Life tempo change out and inside me.
The preacher trained in all to lose his name;
The teacher travels, asking to be shown the same.
In the end, we’ll agree, we’ll accept, we’ll immortalize
That the truth of the man maturing in his eyes,
All complete in the sight of seeds of life with you.

Coming quickly to terms of all expression laid,
As a moment regained and regarded both the same,
Emotion revealed as the ocean maid,
A clearer future, morning, evening, nights with you.  

IV. Apocalypse                                                       Anderson/Bruford/Howe/Squire

And you and I climb, crossing the shapes of the morning.
And you and I reach over the sun for the river.
And you and I climb, clearer, towards the movement.
And you and I called over valleys of endless seas.

 

 

E tu e io

I. Cordone della vita                                                Anderson/Bruford/Howe/Squire

Un uomo ha concepito le risposte di un momento al sogno.
Rimanendo i fiori ogni giorno, percependo tutti i temi.
Come una base lasciata per creare lo scopo della spirale,
Un movimento ripreso e considerato uguale,
Tutto completo nella vista dei semi della vita con te.
Cambiato solo per una vista di suono, lo spazio concordato.
Tra l’immagine del tempo dietro il volto del bisogno,
Venendo rapidamente a termini di tutte le espressioni poste,
L’emozione si rivela come la cameriera dell’oceano,
Tutto completo nella vista dei semi della vita con te.
Oh.

Monete e croci

   Girano intorno al sarto, assaltando

Non conoscono mai il loro valore infruttuoso;

 tutti i mattini dell’interesse mostrato, presentandosi l’un l’altro alla corda,

I cordoni sono spezzati,

   Tutti lasciati morire, riscoperti della porta che girava,

chiusa dentro la madre terra.

   Per chiudere il coperchio, tutto l’interesse mostrato,

Non si nascondono, non si trattengono, non ti dicono,

   Per girarsi l’un l’altro, al segno al tempo galleggiare la vostra salita.

Guardare il mondo, guardare tutto il mondo,
Guardando noi che passiamo.

E io e te saliamo oltre il mare verso la valle,
E io e te abbiamo cercato ragioni per chiamarci.     

II. Eclissi                                                                      Anderson/Bruford/Squire

Arrivare rapidamente ai termini di tutte le espressioni poste,
L’emozione si rivela come la cameriera dell’oceano,
Come un movimento riconquistato e considerato lo stesso,
Tutto completo nel lato dei semi della vita con voi.

III. Il predicatore e il maestro
Anderson/Bruford/Howe/Squire

Triste predicatore inchiodato sulla porta colorata del tempo;
Insegnante folle sia lì a ricordare la rima.
Non ci sarà nessun nemico mutante che certificheremo;
I fini politici, come tristi resti, moriranno.
Allungate la mano mentre i sapori del futuro iniziano a entrare in voi.
Ooh, ooh.

Ho ascoltato intensamente ma non sono riuscito a vedere
Il tempo della vita cambia fuori e dentro di me.
Il predicatore si è formato in tutti per perdere il suo nome;
L’insegnante viaggia, chiedendo che gli venga mostrato lo stesso.
Alla fine, saremo d’accordo, accetteremo, immortaleremo
Che la verità dell’uomo matura nei suoi occhi,
Tutto completo alla vista dei semi della vita con te.

Venendo rapidamente a termini di tutte le espressioni poste,
Come un momento ripreso e considerato entrambi lo stesso,
L’emozione si rivela come la cameriera dell’oceano,
Un futuro più chiaro, mattina, sera, notte con te.  

IV. Apocalisse                                                      Anderson/Bruford/Howe/Squire

E io e te saliamo, attraversando le forme del mattino.
E io e te raggiungiamo il fiume oltre il sole.
E io e te saliamo, più chiari, verso il movimento.
E io e te chiamiamo sopra valli di mari infiniti.

 

Siberian  Khatru                                                     Anderson/Howe/Wakeman

Sing, bird of prey;
Beauty begins at the foot of you. Do you believe the manner?
Gold stainless nail,
Torn through the distance of man
As they regard the summit.

Even Siberia goes through the motions.
Hold out and hold up;
Hold down the window.

   Outbound, river,

Hold out the morning that comes into view.

   Bluetail, tailfly.

River running right on over my head.

How does she sing?
Who holds the ring? And ring and you will find me coming.
Cold reigning king,
Hold all the secrets from you
As they produce the movement.

Even Siberia goes through the motions.
Hold out and hold up;
Hold down the window.

   Outbound, river,

Hold out the morning that comes into view.

   Bluetail, tailfly.

River running right over the outboard, river,
Bluetail, tailfly,
Luther, in time.
Dood’ndoodit, dah, d’t-d’t-dah.

Hold down the window;
Hold out the morning that comes into view.
Warm side, the tower;
Green leaves reveal the heart spoken Khatru.

Gold stainless nail,
torn through the distance of man as they regard the summit.
Cold reigning king,
Shelter the women that sing
As they produce the movement.
River running right on over my head

   Outboard, river.

Bluetail, tailfly,
Luther, in time,
Suntower, asking,
Cover, lover,
June cast, moon fast,
As one changes,
Heart gold, leaver,
Soul mark, mover,
Christian, changer,
Called out, saviour,
Moon gate, climber,
Turn round, glider.

 

Khatru siberiano
Anderson/Howe/Wakeman

Canta, uccello rapace;
La bellezza inizia ai tuoi piedi. Credi alla maniera?
Chiodo d’oro inossidabile,
strappato attraverso la distanza dell’uomo
Mentre guardano la vetta.

Persino la Siberia si muove in questo modo.
Resistere e resistere;
Tenere giù il finestrino.

   In uscita, il fiume,

Resistere al mattino che si affaccia.

   Coda azzurra, mosca di mare.

Il fiume scorre sopra la mia testa.

Come canta?
Chi tiene l’anello? Suona e mi troverai in arrivo.
Freddo re regnante,
Ti nascondo tutti i segreti
Mentre producono il movimento.

Persino la Siberia fa i suoi movimenti.
Tieni fuori e tieni su;
Tieni giù il finestrino.

   In uscita, fiume,

Resistere al mattino che si affaccia.

   Coda azzurra, coda di paglia.

Fiume che scorre sopra il fuoribordo, fiume,
Coda di castoro, mosca di coda,
Luther, in tempo.
Dood’ndoodit, dah, d’t-d’t-dah.

Tenete giù il finestrino;
Tenere fuori il mattino che si affaccia.
Lato caldo, la torre;
Foglie verdi rivelano il cuore parlato Khatru.

Chiodo d’oro inossidabile,
strappato attraverso la distanza dell’uomo mentre guarda la cima.
Il freddo regna sovrano,
Rifugio per le donne che cantano
Mentre producono il movimento.
Il fiume scorre sopra la mia testa

   Fuori bordo, fiume.

Coda azzurra, mosca,
Lutero, nel tempo,
Torre del sole, chiedendo,
Coprire, amante,
Giugno gettato, luna veloce,
Come uno cambia,
Cuore d’oro, lasciare,
Marchio dell’anima, movimento,
cristiano, cambiatore,
Chiamato, salvatore,
Porta della luna, scalatore,
Giravolta, aliante.

 

Torna in alto