Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023

Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023

Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023-John le Carré è stato uno scrittore britannico di grande successo (il  vero nome era David Cornwell). Nato nel 1931,   si laurea a Oxford . Ha servito anche nei Servizi segreti britannici (Secret Intelligence Service) durante la Guerra Fredda. Il più grande scrittore di spy story e autore di  numerosi bestseller tra i suoi libri La Casa Russia La spia che venne dal freddo La talpa L’Ultimo Segreto    4.5/5 TITOLO: Chiamata per il morto AUTORE: John Le Carrè GENERE: Spionaggio TRADUZIONE: Laura Weiss EDITORE: Mondadori DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 Novembre 2019 PAGINE: 208 RECENSIONE: Ferdinando Gallo   Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023 Introduzione Ossessionato da oscuri ricatti, Samuel Fennan, un alto funzionario del Foreign Office, si suicida. George Smiley è stato l’ultimo a parlare con lui per verificare una denuncia anonima che accusa Fennan di aver fatto parte in gioventù del partito comunista. Gli inquirenti chiudono velocemente il caso, ma le circostanze rimangono dense di ombre. Perché aveva chiesto la sveglia telefonica per il mattino successivo al giorno della morte? E perché la macchina da scrivere con cui è stata scritta la lettera che accusava Fennan si trova in casa sua? Quando Smiley riceve addirittura un invito a pranzo dall’ormai defunto collega, decide di avviare le indagini, e si trova presto invischiato in un caso delicato e pieno di implicazioni internazionali. Personaggi Principali George Smiley  Funzionario Controspionaggio Samuel Fennan  Collega George Peter Guillam  Collega George Elsa Fennan  Moglie Samuel Mendel Sparrow  Ispettore Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023 Trama Quando Lady Ann Sercomb, verso la fine della guerra, sposò George Smiley, lo descrisse ai suoi amici aristocratici, molto stupiti, come un tipo d’una mediocrità da togliere il fiato. Basso di statura, grasso e di temperamento tranquillo, e la sua professione è quella di agente segreto,il suo nomignolo: “talpa”. George Smiley, alle due del mattino di mercoledì 4 gennaio, siede in un tassì londinese diretto a Cambridge Circus.  Il consigliere Maston gli chiede se ha parlato con Samuel Arthur Fennan, al Foreign Office,  e se il colloquio tra loro fosse stato cordiale, riguardo soprattutto alla lettera anonima riguardante la sua appartenenza al Partito Comunista, quando era a  Oxford. Gli comunica che si è ucciso, e che inoltre ci sarebbe stata un’inchiesta. Al mattino George, va a trovare Elsa, la moglie di Fennan, per cercare di capire soprattutto, cosa può essere successo, perchè si è ucciso. La donna gli rivela invece che il marito era ritornato sconvolto da quel colloquio. Smiley pensa che l’uomo non si sia suicidato, ma sia stato assassinato e inizia ad indagare, soprattutto sulla chiamata del centralino della sveglia telefonica , a casa dei Fennan, cosa alquanto strana. Qualcuno entra in casa di George, un tipo giovane vestito da diplomatico, Tedesco o Svedese., che ha preso anche un’auto a noleggio. Smiley insieme all’ispettore Mendel  va a trovare Adam Scarr, noleggiatore  e lì e viene ferito alla testa da un proiettile. Il libro continua ancora con Smiley che riesce a trovare il colpevole, e dietro tutto questo c’è  anche lo spionaggio di una potenza straniera. Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023 Conclusione Primo libro con protagonista George Smiley, prima agente e poi funzionario del Controspionaggio del Foreign Office Inglese. Una storia un pò strana che poi  si capirà viene da lontano nel tempo. Un bel libro di spionaggio, da leggere soprattutto dagli amanti di questo genere.

Chiamata per il morto-John Le Carrè-Recensione 2023 Leggi tutto »