Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023

Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023

Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023-Lo scrittore Marco Vichi, ha esordito con numerosi racconti pubblicati su diverse riviste italiane. Nel 1999 pubblica il suo primo libro, “L’Inquilino”. Dal 2002 nei suoi libri appare il Commissario Bordelli, ambientati quasi tutti negli anni ’60. Tra i suoi libri Una brutta faccenda Non tutto è perduto Nulla si distrugge Il commissario Bordelli Un caso maledetto Morte a Firenze    4.5/5 TITOLO: Fantasmi del passato AUTORE: Marco Vichi GENERE: Poliziesco TRADUZIONE: EDITORE: TEA DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 Giugno 2015 PAGINE: 518 RECENSIONE: Ferdinando Gallo   Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023 Introduzione Firenze, dicembre 1967. L’Alluvione è passata da poco più di un anno, lasciando a sua memoria una spessa riga nera sui muri dei palazzi, ma la vita in città ha ripreso a scorrere con i ritmi di sempre.  Il commissario Bordelli è appesantito dai rimorsi di una faccenda non lontana nel tempo e dal desiderio struggente di una donna che ha perduto. Inoltre il ricordo di sua madre, scomparsa ormai da diversi anni, lo avvolge di dolce malinconia.  Nel freddo di dicembre, in una villa sulle colline, un uomo molto ricco e anche benvoluto da tutti viene ucciso con un fioretto, e l’assassino non lascia nessuna traccia.  Alle prese con questo difficile caso, Bordelli cercherà infatti di scovare un minimo indizio che possa metterlo sulla buona strada per inchiodare il colpevole, ma nel frattempo si troverà a vivere situazioni del tutto inaspettate e a dominare ogni cosa saranno soprattutto i fantasmi del passato. Personaggi Principali Bordelli  Commissario Piras Poliziotto Mugnai  Poliziotto Diotivede Medico legale Dante  Amico Commissario Botta  Amico Commissario Totò  Cuoco Ristorante Rosa  Ex prostituta Arcieri  Colonnello Antonio Migliorini  Morto Claretta Biagiotti  Cognata Migliorini Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023 Trama Mancano pochi giorni a Natale del 1967, il Commissario mentre va in questura, pensa ancora una volta ad Eleonora. Quando arriva in ufficio, viene avvisato che una signora ha telefonato dicendo che il fratello è stato ucciso. Si reca sul posto insieme a Piras, e li riceve Laura, la sorella di Antonio il morto.L’uomo sui cinquant’anni, in vestaglia e pantofole, è disteso sul dorso con gli occhi sbarrati, un fioretto conficcato tra le costole e le mani strette intorno alla lama. Sicuramente la persona che lo ha ucciso, è stata fatta entrare da Antonio, tutto era chiuso e non ci sono segni di effrazione. La cassaforte è aperta, ma vicino al cadavere viene trovato un anellino d’oro, con un piccolo zaffiro incastonato al centro di una corolla di brillanti. Antonio Migliorini, era un’uomo benvoluto da tutti, ha due figli,non ha nemici, la moglie Carla è morta dieci anni prima per una caduta da cavallo. Vengono interrogate la sorella del morto, e la governante Amelia, ma Bordelli non riscontra niente di particolare, solo il fatto che Antonio Migliorini si è innamorato di una misteriosa signora, di cui non conoscono il nome. Nel frattempo arriva alla villa, la cognata Claretta Biagiotti, sorella della moglie Carla, e anche da lei non trova nessun movente per cui l’uomo sia stato ucciso.Era benvoluto da tutti. A questo delitto si intreccia un’altra storia , Bordelli mentre cammina per le strade di Firenze, dalla vetrina di un vinaio, scorge al suo interno un vecchio con la barba e i capelli incolti, e un giaccone logoro. Lo riconosce, è il colonnello Arcieri, che non gli vuole dire perchè è in quelle condizioni. Decide allora di portarlo a casa sua. Indizio dopo indizio, il commissario scopre l’assassino, e anche il perchè Arcieri si è ridotto a fare il barbone. Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023 Conclusione Un’altra indagine del Commissario Bordelli, un personaggio con tanta umanità, non è un’investigatore come gli altri. Alcuni suoi amici, vivono al limite della legalità, altri sembrano personaggi strani, ma soprattutto pieni di umanità.  Inoltre in questo romanzo, la storia si interseca con quella del Colonnello Arcieri ex servizi segreti,(personaggio dei libri di Leonardo Gori) Un buon libro, chi legge le mie recensioni, capisce che sono affezionato alle storie di questo commissario. Lo consiglio. Libri Marco Vichi Recensiti

Fantasmi del passato-Marco Vichi-Recensione 2023 Leggi tutto »