...
Home » Archivi per 24/05/2024

24 Maggio 2024

L'amante giapponese-Isabel Allende

L’amante giapponese-Isabel Allende-Recensione

L’amante giapponese-Isabel Allende Recensione: Ferdinando Gallo Titolo: L’amante giapponese Autore: Isabel Allende Genere: Narrativa Traduzione: Elena Liverani Editore: Feltrinelli Data di Pubblicazione: 15 Ottobre 2015 Pagine: 288 L’amante giapponese-Isabel Allende Trama 2010, Lark House è una residenza per anziani di San Francisco, dove lavora Irina Bazili, una ragazza Moldava, che si occupa di accompagnare i residenti alle visite mediche, dagli avvocati e dai commercialisti, di portarli a far spese e altre commissioni. Fin dall’inizio Alma Belasco attira la sua attenzione per il portamento aristocratico, lei è un’ospite libera della struttura. Jacques Devine un arzillo novantenne, si invaghisce di Irina Bazili sin dal primo momento, le dichia il suo sentimento disinteressato e platonico, poi l’uomo muore nominando la ragazza sua erede. Lei rifiuta tutto, e Alma Belasco notandola, la assume come segretaria al pomeriggio dopo il lavora alla Lark House. Le fa conoscere il nipote Seth, che racconta  a Irina che con l’aiuto della nonna sta ricostruendo un secolo e mezzo della storia dei Belasco e di San Francisco. Dopo un anno che lavora per Alma , Irina ha il  sospetto che la donna abbia un amante e riesce  a carpirle che l’uomo, si chiama Ichimei Fukuda, giapponese. Un’altra luna di miele memorabile con te, Alma! Da tempo non tivedevo così felice e rilassata. Lo spettacolo magico di millesettecento ciliegi in fiore ci ha accolto a Washington. Ho vistoqualcosa di simile a Kyúto, parecchi anni fa. Fiorisce ancora così ilciliegio di Sea Cliff piantato da mio padre?Ichi Per soddisfare la curiosità di Irina e di Seth, Alma Belasco inizia arievocare. Lo ha conosciuto nello splendido giardino della grande casa di Sea Cliff, durante la primavera del 1939, lei che era arrivata da Danzica in nave, a casa degli zii. Da quì il libro continua con Alma che racconta dei suoi anni passati e della storia d’amore avuta con Ichi, figlio minore del giardiniere degli zii e continua parlando della sua vita fino ai giorni nostri. L’amante giapponese-Isabel Allende I Personaggi Tra i  personaggi principali del libro, troviamo: Alma Belasco  Pittrice Irina Bazili  Infermiera Seth Belasco  Nipote Alma Jacques Divine  Il Francese Lupita Farías  Collega Irina Ichimei Fukuda  Amico Alma Isaac Belasco  Zio Alma Lillian  Zia Alma   L’amante giapponese-Isabel Allende Recensione Classico romanzo d’amore della scrittrice Cilena. che attraverso il secolo scorso, traccia un percorso lungo quasi settanta anni. In tutti i suoi romanzi, le protagoniste emergono come donne carismatiche e indipendenti. L’autrice nel romanzo incrocia momenti del presente ai ricordi del passato. In questo libro parla di Alma Belasco, una donna che alla soglia di quasi ottanta anni, va a vivere per sua volontà, in una residenza per anziani. Lì incontra una ragazza di nome Irina, che insieme al nipote , la incoraggiano a narrare del suo passato. Alma arriva a San Francisco da Danzica in Polonia nel ’39, una ragazzina ebrea che i genitori mandano in America, a causa dei venti di guerra. Quì conosce il grande amore della sua vita. Nel prosieguo degli anni, nella vita della donna, si intrecciano temi come l’eutanasia, l’omosessualità, l’AIDS. Buon libro, anche se ce ne sono altri che io ho apprezzato di più (Paula soprattutto, il romanzo che parla della morte della figlia). Nella consuetudine della Allende, il libro è fluido, scritto bene, piacevole, non è mai noioso, è sentimentale ma non sdolcinato, e anche questo attraversa lunghi decenni del passato, fino a quasi il presente. Lo consiglio, insieme agli altri che ho recensito.   Isabel Allende L’Autore: Isabel Allende  scrittrice e giornalista cilena, nata in Perù ma cresciuta con la madre in Cile. Dopo aver terminato gli studi a Santiago del Cile, lavora dapprima per la FAO, quindi si dedica a un giornalismo impegnato, scrivendo anche per il cinema e la televisione. Nipote di Salvador Allende, vive in esilio dal 1973, anno del golpe organizzato dal generale Augusto Pinochet Ugarte, al 1988, anno della caduta di Pinochet. In esilio scrive il primo romanzo, La casa degli spiriti   Tra i suoi libri:

L’amante giapponese-Isabel Allende-Recensione Leggi tutto »

Sepolcro in agguato-Robert Galbraith

Sepolcro in agguato-Robert Galbraith-Recensione-Un’Indagine di Cormoran Strike

Sepolcro in agguato-Robert Galbraith Recensione: Ferdinando Gallo Titolo: Sepolcro in Agguato Autore: Robert Galbraith Genere: Poliziesco Traduzione: Valentina Daniele, Barbara Ronca, Laura Serra,Loredana Serratore Editore: Salani Data di Pubblicazione: 20 Febbraio 2024 Pagine: 1120 Sepolcro in agguato-Robert Galbraith Trama L’inizio del libro è un susseguirsi di stralci di lettere nel corso degli anni partendo dal 2012, di Sir Colin Edensor al figlio. Il padre scrive al ragazzo tantissime volte senza ricevere risposta, dopo avere appreso che William ha abbandonato l’università ed è entrato a fare parte di un movimento religioso, la Universal Humanitarian Church. Febbraio 2016, Cormoran Strike, ha appena battezzato il figlioccio, e le persone del ricevimento, gli chiedono dei casi che ha risolto. Cormoran Strike e Robin Ellacott sono detective privati, soci in affari, segnati da un’amicizia profonda e inquieta, tra slanci imprevedibili e sotterranee gelosie. A loro chiede aiuto Sir Colin Edensor, il figlio è stato plagiato da una setta e vorrebbe tirarlo fuori. Gli investigatori decidono di accettare, e Robin entra sotto copertura nella sede principale della setta, una fattoria sperduta nel cuore del Norfolk. Questo si rivela molto rischioso, e lei si trava in mezzo a  vendette soprannaturali, ricatti, ex adepti terrorizzati. un’indagine che per poco non fa precipitare Robin in un’abisso. Lei è  innamorata di Cormoran, ma fa del suo meglio per tenere la porta del suo cuore ermeticamente chiusa. Dal passato ritorna una donna, Charlotte Campbell, con cui Strike ha avuto una storia. Sepolcro in agguato-Robert Galbraith I Personaggi Tra i  personaggi principali del libro, troviamo: Cormoran Strike    Detective privato Robin Ellacott        Detective privato  Ryan Murphy   Ispettore  Clive Littlejohn  Collaboratore Agenzia Pat Segretaria Agenzia Nick Herbert  Amico Cormoran Ilsa  Avvocata Sir Colin Edensor  Cliente Agenzia William Figlio Sir Colin Kevin Pirbright  Ex membro UHC   Sepolcro in agguato-Robert Galbraith Recensione Settimo libro della serie dei due investigatori, l’autore, (che altri non che  J.K. Rowling) in questo racconto parla di temi di grande attualità, tra cui l’autismo, e le sette religiose. Un libro tra suspence e noir, con una trama non facile, che parla del controllo della mente delle persone a cui viene tolto ogni volontà. E’ quello compiuto dalle sette religiose, un controllo della persona, a cui manipolano il  pensiero e lo isolano  dagli affetti più cari, ed inoltre c’è anche  il fanatismo religioso. Ci sono molti colpi di scena nel romanzo, lati oscuri delle persone, violenze fisiche e psicologiche, e il ragazzo coinvolto è affetto da autismo, con un finale brillante. Libro molto lungo, che non annoia mai, avvincente ed appassionante, scorrevole. Troviamo Cormoran geloso della relazione tra la sua partner Robin e l’ispettore Ryan Murphy, mentre lei è segretamente innamorata di Strike. J. K. Rowling alias Robert Galbraith L’Autore: Robert Galbraith pseudonimo della scrittrice J. K. Rowling, divenuta famosa in tutto il mondo grazie alla saga di Harry Potter. Con lo psedudonimo di Robert Galbraith ha anche pubblicato:   Tra i suoi libri:

Sepolcro in agguato-Robert Galbraith-Recensione-Un’Indagine di Cormoran Strike Leggi tutto »

Torna in alto
Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.