Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori - Recensione- 2022

Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori – Recensione- 2022

Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori – Recensione- 2022 è il secondo libro dell’Autrice, che lavora nel campo dell’Arte, ed ha lavorato come fotografa di scena in film Francesi. Il racconto del libro abbraccia un arco di tempo che va dal 1985 al 2017. Un libro pieno di ricordi del passato inseriti nella trama del presente. Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori – Recensione- 2022 Trama Il personaggio principale è Violétte Trenet,sposata Toussant, una donna che è la guardiana del Cimitero di Brancion-en-Chalon, in Borgogna, con una vita sciatta. Lei invece è solare ,ha personalità, con un grande cuore, ed ha sempre delle parole gentili, per chi  entra nella sua casa, Prima era stata la guardiana di un passaggio a livello insieme al marito,adesso cambia l’acqua ai fiori del cimitero,per rendere più sopportabile il suo dolore, cioè la perdita della figlia Léonine, avvenuta in circostanze strane. Passa la sua vita tra morti, bare,corone di fiori. Ha avuto una vita infelice accanto al marito nullafacente e che la tradiva con altre donne, ma sarà il Lui alla fine a scoprire la tragica verità. Non ha mai conosciuto la madre, che l’ha abbandonata appena nata. Si è innamorata del marito giovanissima nel 1985, ancora minorenne , Lui più grande di 10 anni. Disprezzata dalla Suocera. Rimane poi incinta, e nasce una bambina di nome Léonine. Cambiare l’acqua ai fiori,è un racconto strano, in molti passaggi del libro, si parla di date nascita e di morte di defunti, quello che facevano in vita, amori,figli. Si intrecciano tante storie, e tante persone. Ha la casetta nel cimitero, e molte persone vanno a chiedere aiuto da lei, quando sono in difficoltà. Si ricorda a memoria,dove sono sepolti i morti. Lei annota tutto in un quadernone, orazioni funebri, quante persone c’erano al funerale, le epigrafi. Ritiene di non potere più amare. Un giorno al Cimitero, arriva Julien Seul, con una strana  richiesta: mettere le ceneri della madre, vicino la tomba di Gabriel Prudent, che non è il padre, per espresso desiderio della madre.  Il Commissario, ritrova il diario della madre dove è annotato tutto, lo legge, e ne resta scioccato. Sarà poi Lui a fare battere nuovamente il cuore di Violétte. Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori – Recensione- 2022 Ha un finale tragico ed amaro, mi è piaciuto leggerlo ma non mi ha appassionato. Posso comunque  consigliarlo. Personaggi principali Violétte Trenet in Toussant           guardiana del cimitero Philippe Toussant                        marito Léonine  Toussant                           figlia Mamma e Papà Toussant genitori di Philippe Irène Fayolle                                  madre di Julien Gabriel Prudent                              avvocato Julien Seul commissario               figlio di Irène Cedric Duras                                 prete Nono- Gaston- Elvis                      Necrofori. Visita il sito LaFeltrinelli.it cliccando sul banner in alto. E’ un Link di affiliazione. Se tu acquisti qualunque prodotto dopo aver fatto click sul Link io potrei guadagnare una commissione. Grazie

Valérie Perrin- Cambiare l’acqua ai Fiori – Recensione- 2022 Leggi tutto »